FRANCIA

Ligue 1: esordio amaro per Pochettino, pari del Psg con il St.Etienne. Lione solo in vetta

I parigini non vanno oltre l'1-1 in casa del St. Etienne: Kean risponde a Hamouma. Garcia primo grazie al 3-2 sul Lens e al 2-1 dell'Angers in casa del Lille

  • A
  • A
  • A

Inizia con un deludente pareggio l’avventura di Pochettino sulla panchina del Psg. I campioni di Francia, infatti, non vanno oltre l’1-1 in casa del St. Etienne: Kean (22’) evita il ko ai parigini rispondendo al gol di Hamouma (19’). Al primo posto in solitaria sale allora il Lione di Rudi Garcia, che batte 3-2 il Lens e approfitta del ko interno del Lille: l’Angers vince 2-1 con la doppietta di Thomas. Il Marsiglia supera 3-1 il Montpellier.

ST. ETIENNE-PSG 1-1
Inizio col freno a mano tirato per il nuovo Psg di Mauricio Pochettino: finisce 1-1, infatti, al Geoffroy-Guichard contro il St. Etienne. Sono i padroni di casa a rendersi pericolosi per primi con Moukoudi, murato da Keylor Navas, mentre i parigini rispondono con il colpo di testa di Marquinhos respinto da Moulin. Al 19', il St. Etienne passa in vantaggio: Gueye perde palla e Hamouma ringrazia, firmando l'1-0. La risposta dei campioni di Francia, tutta azzurra, non si fa attendere: assist di Verratti e destro in area di Kean, che non sbaglia. Ci si aspetta un dominio del Psg, ma è la formazione di casa, nella ripresa, ad avere la grande chance di vittoria al 70' con la traversa colpita da Bouanga. Il pareggio resiste fino alla fine: con questo 1-1, i campioni di Francia scivolano a -3 dalla vetta, con il Lione a 39 e il nuovo Psg di Pochettino a 36 insieme al Lille.

LIONE-LENS 3-2
Il Lione è solo in vetta grazie al successo per 3-2 sul Lens, che nel finale prova a mettere in dubbio il primo posto di Rudi Garcia. Nel primo tempo, a regalare l'1-0 all'OL è il solito Memphis Depay, che non sbaglia a tu per tu con Leca dopo un gran filtrante dell'ex rossonero Paquetá. La partita sembra chiudersi ad inizio ripresa: l'autogol al 46' di Fortes e la doppietta di Depay su calcio di rigore al 52' regalano il 3-0 al Lione, ma quattro minuti dopo Sotoca firma il 3-1 con uno spettacolare destro all'incrocio dei pali. La sfida si riapre ufficialmente all'89' con il bolide dal limite dell'area di Doucoure. La formazione di Garcia, però, resiste e porta a casa tre punti che valgono il primato in solitaria, a +3 su Lille e Psg.

LILLE-ANGERS 1-2
Clamoroso crollo interno del Lille, che perde 2-1 in casa con l'Angers. Avvio difficile per la formazione di Galtier: dopo 11 minuti, infatti, gli ospiti volano sul 2-0 con la doppietta di Thomas, che regala il doppio vantaggio con un sinistro all'incrocio al 5' e con un colpo di testa da calcio d'angolo all'11'. Il Lille prova a rientrare in partita con il mancino in area di Burak Yilmaz al 42', ma nel secondo tempo non riesce neanche a trovare il pareggio. Finisce 2-1: Lille staccato dal Lione, ora a +3, e agganciato dal Psg a quota 36. Secondo successo di fila per l'Angers, che sale invece a 30 punti.

MARSIGLIA-MONTPELLIER 3-1
Dopo tre partite nelle quali aveva raccolto solo un punto, il Marsiglia torna alla vittoria battendo 3-1 il Montpellier. Al Velodrome, la formazione di Villas-Boas passa in vantaggio al 41': cross di Thauvin dalla sinistra e colpo di testa di Radonjic che batte Omlin. Ad inizio ripresa, Mollet sorprende Mandanda con un diagonale in area. Il pareggio regge fino all'80', quando Payet riporta in vantaggio il Marsiglia con un'azione personale conclusa con un destro a fil di palo. Quattro minuti dopo, arriva il tris: cross dalla sinistra di Khaoui e zampata di Germain, che fa 3-1 e chiude i giochi. Con questo successo, il Marsiglia avvicina il quarto posto: il Rennes è a +1 con due partite in più.

REIMS-DIGIONE 0-0
Finisce senza reti la sfida salvezza tra Reims e Digione. Partita con poche emozioni, e tutte in favore dei padroni di casa, subito pericolosi con Foket che chiama Racioppi alla respinta. Il copione non cambia nella ripresa: Cassama non inquadra lo specchio al 46', mentre Abdelhamid sfiora il gol di testa, ma Racioppi preserva il pari. Il Digione non tira mai in porta: finisce 0-0, con il Reims che conserva il +5 proprio sul terzultimo posto degli ospiti.

LORIENT-MONACO 2-5
Cinquina del Monaco sul Lorient. La squadra di Kovac impiega appena 9 minuti a passare in vantaggio: angolo di Aguilar, errore della coppia Nardi-Delaplace e ribattuta sulla linea di porta di Disasi. Al 31', però, il Lorient risponde con Moffi, che approfitta di un retropassaggio sbagliato di Fofana e, dopo aver vinto un rimpallo, insacca di destro. A inizio ripresa, Delaplace trattiene dal limite Gelson Martins e si fa espellere, lasciando i padroni di casa in dieci. La partita si infiamma tra il 64' e il 68': prima Golovin trova il 2-1 cinque secondi dopo il suo ingresso in campo, poi al 67' Gravillon pareggia sull'incertezza di Mannone, infine Volland, di testa, insacca il 3-2 un solo minuto dopo il 2-2 del Lorient. La partita si chiude al 78': cross di Golovin, sponda di testa di Volland e destro vincente di Diop che vale il 4-2. C'è tempo anche per il quinto gol: lo firma Maripan sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Finisce 5-2: il Monaco vince ed è a -2 dalla Champions.

NANTES-RENNES 0-0
Dopo quattro vittorie di fila, il Rennes si ferma sul campo del Nantes, che blocca sullo 0-0 i rossoneri. I padroni di casa vanno vicini al gol nel primo tempo con Louza, che costringe Salin alla grande parata, mentre nella ripresa sono gli ospiti a cercare il vantaggio con la conclusione di Bourigeaud alta sopra la traversa. A poco serve l'ingresso in campo dell'ex Milan Niang: il Rennes sale a quota 32 ed è ora solo a +1 sul quinto posto del Marsiglia.

STRASBURGO-NIMES 5-0
Dopo due sconfitte di fila, lo Strasburgo torna alla vittoria, centrando tre punti fondamentali per la zona salvezza. La partita è già chiusa nel primo tempo: tra il 36' e il 38', infatti, i padroni di casa si portano in vantaggio di due reti grazie ai gol di Ajorque e alla conclusione dal limite di Diallo. All'ultima azione del primo tempo, arriva invece il 3-0 con il rigore di Lala. Nella ripresa, lo Strasburgo cala il poker: Ajorque trova la doppietta al 51', poi sbaglia il rigore della possibile tripletta sei minuti dopo. Il quinto gol arriva comunque nel finale: lo segna Majeed dal dischetto. Lo Strasburgo vince e sorpassa il Nantes, salendo a quota 17.

BREST-NIZZA 2-0
Il Brest torna alla vittoria battendo il Nizza con un 2-0 maturato nel giro di cinque minuti nel primo tempo. Al 23', i padroni di casa passano in vantaggio con Mounie, bravo a ribadire in rete dopo la parata di Benitez sul sinistro di Faivre. Al 28', arriva invece il raddoppio con il retropassaggio sbagliato di Mvula che favorisce Honorat, che supera il portiere e deposita a porta vuota. Nella ripresa, il Nizza ci prova solo con Gouiri, senza però impensierire Larsonneur. Successo che consente al Brest di salire a quota 26 punti, a +4 proprio sul Nizza, al terzo ko in cinque partite.

METZ-BORDEAUX 0-0
Termina senza reti la sfida tra Metz e Bordeaux. Poche emozioni al Saint-Symphorien: nel primo tempo i padroni di casa ci provano con Maiga, impreciso però dal limite dell'area, mentre i girondini riescono ad impensierire Oukdija soltanto con la conclusione in area di Oudin. Finisce 0-0, con il Metz che sale a quota 24, un punto in più rispetto agli uomini di Gasset.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments