SPAGNA

Liga, il Barcellona umilia il Real Madrid: 4-0 blaugrana al Bernabeu

Straordinaria serata per la squadra di Xavi che domina il Clasico e mantiene il terzo posto pur con un match in meno

  • A
  • A
  • A

Clamoroso nella ventinovesima giornata di Liga: il Barcellona domina il Clasico e travolge 4-0 il Real Madrid. Al Bernabeu, decidono la doppietta di Aubameyang (29' e 53') e le reti di Araujo (38') e Ferran Torres (47'). I blancos di Ancelotti restano comunque a +9 sul secondo posto, visto che il Siviglia non va oltre lo 0-0 con la Real Sociedad, mentre i catalani sono terzi insieme all'Atletico, ma con una partita ancora da recuperare. Solo 0-0 per il Betis col Celta Vigo.

© afp

REAL MADRID-BARCELLONA 0-4
Un ko destinato a fare rumore, nonostante una Liga quasi sotto controllo: il 4-0 con cui il Barcellona si impone al Bernabeu contro il Real Madrid non può non fare notizia, e a poco serve come alibi l'assenza del miglior giocatore dei blancos, Karim Benzema. Ancelotti, vista l'assenza forzata del francese per infortunio, si gioca la carta Modric da falso nueve con Vinicius e Valverde ai lati, con Rodrygo a prendere inizialmente il posto del croato a centrocampo. Il Clasico si infiamma subito: all'8', ter Stegen salva sul destro di Valverde, ma dall'altra parte anche Courtois deve fare gli straordinari prima sul sinistro ravvicinato di Aubameyang, poi sulla conclusione di Dembélé sullo sviluppo dell'azione. Al 29', si sblocca la sfida: Dembélé va via sulla destra e mette al centro per Aubameyang, che si fionda di testa e trova l'angolino basso firmando l'1-0 in favore degli uomini di Xavi. Il gabonese è scatenato e al 35' è ancora l'ex Arsenal a costringere Courtois alla parata. Il Real è in difficoltà e tre minuti dopo arriva il raddoppio: angolo di Dembélé e colpo di testa poderoso di Araujo, che fa 2-0. Ad inizio ripresa, Ancelotti inserisce Camavinga e Diaz al posto di Kroos e Carvajal, ma dopo 25 secondi Ferran Torres sbaglia tutto solo davanti a Courtois. L'ex City, però, non fallisce al 47', quando il Barcellona completa un'azione in vecchio stile: de Jong scucchiaia per Aubameyang, tacco dell'ex Arsenal e destro all'incrocio dello spagnolo, che fa 3-0 e chiude i giochi. I catalani dilagano e al 53' arriva addirittura il clamoroso poker con il tocco sotto di Aubameyang, inizialmente annullato per fuorigioco. Un Clasico che finirebbe con uno scarto di reti ancora maggiore se Courtois, unico a salvarsi nel Real, non fermasse le altre conclusioni di Aubameyang e Depay. Finisce 4-0 ed è un ko che fa rumore per gli uomini di Ancelotti, che restano comunque saldamente in vetta alla Liga con 9 punti di vantaggio sul Siviglia. Il Barcellona, invece, sale a quota 54 ed è a -3 dagli andalusi con una partita in meno: Xavi può sognare il secondo posto.

SIVIGLIA-REAL SOCIEDAD 0-0
Nessun gol per la principale inseguitrice del Real Madrid: il Siviglia, infatti, non va oltre lo 0-0 con la Real Sociedad e centra il terzo pareggio di fila, fallendo l'occasione di riavvicinarsi ai blancos. Sotto il diluvio del Sanchez-Pizjuan, le più grandi occasioni per i padroni di casa e per la formazione di Alguacil arrivano nel finale: gli ospiti colpiscono un palo al 68' con Portu, mentre sette minuti dopo David Silva centra di testa la traversa, mentre al 79' è Lamela a sfiorare il colpaccio per il Siviglia. L'ultima opportunità è per Montiel, che non riesce però a regalare i tre punti a Lopetegui: finisce 0-0, con il Siviglia che si porta a 57 punti e ora deve guardarsi anche le spalle, perché l'Atletico e Barcellona sono a -3 e con i catalani che hanno una partita in meno. La Real Sociedad, invece, si conferma sesta a quota 48, due in meno del Betis quinto e tre in più del Villarreal settimo in classifica.

CELTA VIGO-BETIS 0-0
Finisce senza reti anche l'altra sfida che vede protagonista una squadra andalusa. Il Betis, infatti, non va oltre lo 0-0 in casa Celta Vigo: nelle ultime quattro partite, è arrivata soltanto una vittoria. La formazione di Pellegrini si rende pericolosa per due volte Juanmi, che in entrambi i casi manca di poco lo specchio della porta, mentre Iago Aspas si vede murare sulla linea il possibile 1-0 e nel finale conclude fuori. Match con poche emozioni che finisce con uno 0-0 che fa certamente più felice il Celta, a +10 sulla zona retrocessione, mentre il Betis si allontana ulteriormente dalla zona Champions: Atletico e Barcellona sono a +4.

ESPANYOL-MAIORCA 1-0
L'Espanyol vince 1-0 con il Maiorca e si allontana in modo forse definitivo dalla zona calda della classifica. Terzo risultato utile consecutivo per i catalani, che sorridono grazie al gol al 42' di de Tomas, bravo a insaccare di sinistro dopo lo splendido assist in contropiede di Darder. La formazione di Moreno resiste nella ripresa e sale a 36 punti, a +12 sul terzultimo posto occupato proprio dal Maiorca, al sesto ko consecutivo e superato dal Cadice.

CADICE-VILLARREAL 1-0
Proprio il Cadice, infatti, batte nel finale il Villarreal e abbandona, seppur momentaneamente, la zona retrocessione, mentre arriva il secondo ko nelle ultime tre partite per il Sottomarino Giallo, reduce dall'impresa di Torino con la Juventus in Champions. A decidere il match è la rete di Sobrino, che si fionda sul cross dalla sinistra di Lucas Perez e mette il pallone sotto la traversa proprio prima dell'inizio del recupero. La formazione di Emery non riesce a recuperare e resta a 45 punti, allontanandosi dalla zona Europa. Il Cadice, invece, sale a quota 26 e si porta al quartultimo posto, scavalcando il Maiorca.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti