LE PAGELLE DELLA GIORNATA

Le pagelle di Piantanida: Nicola come Sorrentino a Cannes, Di Francesco nell'inferno dantesco

Cannavaro e Davis la strana coppia, Mutandwa nipotino di Ranieri

  • A
  • A
  • A

Franco Piantanida e le sue pagelle anche per questa 38esima giornata di serie A. Per Pressing, il professore di SportMediaset ha dato i voti ai protagonisti delle partite del l'ultima giornata del campionato.

ROSSI 6,5

Quando nei giorni scorsi abbiamo noi, avete voi miei cari buttato là un “eh, quelli saranno ancora ubriachi per l’Europa League” abbiamo, avete sottovalutato il concetto di festa dell’Atalanta: la festa la fanno sempre, agli altri però. Questione di mentalità, prendiamo uno che gioca circa 3/4 minuti a stagione e si merita pure una fetta di torta.

CALDARA 6

Arrivato al Milan nel 2018, fa l’esordio in Serie A sabato sera e a fine partita dà l’addio. In mezzo gioca con Atalanta, Venezia e Spezia, ma col Milan non se ne parla. Se la sfortuna avesse un nome, di cognome farebbe Caldara.

GILARDINO 10

Visto che nel calcio sono tutti molto esperti nel tingere gli asini e farli passare per cavalli, togliamoci il paraocchi, se ancora ce ne fosse bisogno, di fronte ai 49 punti all’esordio da allenatore in Serie A di Gilardino.

MUTANDWA 8

Quando “nonno” Ranieri regala al nipotino 50 euro dicendogli “vatti a comprare un gelato” mai si sarebbe aspettato che quello investisse il bigliettone per aprire la prima gelateria gourmet della sua carriera.

ZACCAGNI 7

È il gol, del punto che vale l’Europa League, senza commento della settimana.

ALEX SANDRO 7

Gli applausi lo risarciscono parzialmente degli insulti che si è preso negli ultimi anni, il gol ci riporta ai tempi dei 70 milioni offerti dal Chelsea, quelli però non ancora risarciti da nessuno o sbagliamo ?

DI LORENZO 5,5

A proposito di insulti, fischi e contorni vari poco edificanti, i rumours dicono sia stato sostituito apposta da Calzona che voleva togliersi qualche sassolino nella scarpa ed esporre il capitano, forse ex, al pubblico ludibrio. Il Napoli non ha trovato risposte dopo lo scudetto, speriamo non si trovi neanche questa, dai.

DAVIS & CANNAVARO 9

Uno ha saltato quasi tutta la stagione per un infortunio al polpaccio, mai fatto un gol prima di quello salvezza e giocato solo 13’ prima dell’arrivo di un altro che non aveva mai allenato in Serie A. La strana coppia di Udine ha la retrocessione sul gozzo, oltre al pomo d’Adamo, e la sputa fuori.

DI FRANCESCO 3

Sapete qual è l’unico verso tratto dalla “Divina Commedia delle Pagelle” nostrane, inciso sopra la porta d’ingresso dell’inferno di questi tre minuti? Lasciate ogni tenerezza voi ch’entrate. È così, anche per chi va in B.

NICOLA 10

Negli ultimi giorni è diventato virale il video di Paolo Sorrentino, tronfio e compiaciuto, che entra in sala a Cannes prima della proiezione del suo film, prima di ricevere 10’ di applausi sui titoli di coda. Davide lo immaginiamo così a metà stagione quando si alza dal divano e va a rispondere al telefono per salvare l’ennesima squadra data già per retrocessa.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti