LA SFIDA DELL'ALLIANZ

Juventus-Roma, una sfida per non perdere contatto con l'Inter

I giallorossi e i bianconeri divisi da un punto. Dzeko in panchina, Ronaldo con Morata

  • A
  • A
  • A

Se l'Inter guarda ora tutti dall'alto in basso c'è sempre da dire che Juventus-Roma, che oggi sarà il match più importante della giornata in Serie A prometti tanto anche  solo perché avere una classifica migliore e non mollare la capolista rappresenta uno stimolo decisivo. Con i bianconeri a 39 e gli posti dell'Allianz a 40 la posta in gioco è alta. Nessuno vuole lasciare punti per strada (i bianconeri poi avranno ancora il match con Napoli da recuperare). Ma come arrivano Pirlo e Fonseca alla gare delle 18?

lapresse

In modo molto, molto diverso. Specialmente per il pregresso. Nelle ultime settimane la Juve ha preso a macinare e la vittoria contro gli uomini di Conte in Coppa Italia sul terreno di San Siro è stato uno scatto per il morale. Poi con Cristiano Ronaldo (oggi in tamdem con Morata) che macina record su record l'impegno per i giallorossi è gravoso.

I giallorossi, appunto. Momentaccio per il tecnico portoghese messo in discussione e ancora sotto la lente e con l'ombra lunga di Allegri che pesa come un macigno. E ancora. Il caso Dzeko da gestire. Un giocatore che più volte è stato vicino a indossare la maglia dei campioni d'Italia e che, puntualmente, è rimasto con quella giallorossa sulle sue poderose spalle. Oggi non sarà titolare perché Fonseca ha in mente di schierare Mayoral. Ma il suo contributo resta fondamentale.
Insomma, Juve-Roma è sempre stato considerato un derby. 

JUVENTUS-ROMA IN CIFRE
In 173 precedenti tra le due squadre in Serie A, la Juventus ha ottenuto il doppio dei successi della Roma (82 v 41), completano 50 pareggi. Quella bianconera è la formazione che ha sconfitto più volte i giallorossi nella massima serie.

La Roma potrebbe rimanere imbattuta in tre sfide consecutive contro la Juventus in Serie A per la prima volta dal dicembre 2002: cinque in quel caso con Fabio Capello alla guida.

Dopo la sconfitta per 1-3 dello scorso agosto allo Stadium, la Juventus potrebbe perdere due match casalinghi di fila contro la Roma per la prima volta nella storia della Serie A.

La Juventus ha tenuto la porta inviolata nelle ultime due gare di Serie A e potrebbe arrivare a tre di fila per la prima volta sotto la gestione di Andrea Pirlo: ci è riuscita per l'ultima volta nel giugno 2020, con Maurizio Sarri. o

Includendo la sconfitta a tavolino contro il Verona, la Roma conta 33 gol al passivo in questa Serie A, il secondo peggior risultato per i giallorossi a questo punto del torneo negli ultimi 70 anni (dopo il 34 del 2012/13).

Questa sfida vede affrontarsi il miglior attacco nel primo quarto d'ora di partita (otto gol per la Roma, al pari della Lazio) contro la squadra più prolifica nei 15 minuti finali di partita (14 per la Juventus) in questa Serie A.

La Juventus è, al pari del Napoli, la squadra che in questo campionato ha registrato più sequenze su azione di almeno 10 passaggi (329) - ben 75 in più della Roma, nonostante la partita in meno.

L'attaccante della Juventus Cristiano Ronaldo potrebbe rimanere senza reti per quattro presenze di campionato consecutive per la prima volta dal novembre 2017, quando vestiva la maglia del Real Madrid.

La Roma è la squadra che l'attaccante della Juventus Álvaro Morata ha affrontato più volte in Serie A senza mai realizzare gol o assist: per lui cinque sfide contro i giallorossi.

L’attaccante della Roma Borja Mayoral ha realizzato sei reti nelle sue prime cinque presenze da titolare in Serie A: nessun giocatore ha mai fatto meglio nella competizione nell'era dei tre punti a vittoria.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments