CALCIO E TECNOLOGIA

iPhoneDude e la top 11 dei calciatori "tecnologici": "Gigio è il più appassionato"

Da Calhanoglu a Cristiano Ronaldo: tanti gli aneddoti

  • A
  • A
  • A

Fabio Iacuzio è ormai per tutti Fabio Dude e ha unito calcio e tecnologia. Nel mondo del pallone è conosciuto perché è il "ragazzo dell'iPhone" e non solo. Il suo pane quotidiano è praticamente una mela... l'Apple e per mezza Serie A è il punto di riferimento con la sua attività iPhoneDude. Un'avventura iniziata nel 2008 grazie all'incontro con Dejan Stankovic che, dopo la risoluzione di un problema informatico, l'ha introdotto nell'ambiente. Con noi si è divertito a stilare la top 11 dei suoi clienti e ci ha svelato aneddoti curiosi.

Modulo 3-4-3 e formazione sbilanciata in avanti. In porta non poteva mancare Donnarumma: "Gigio è un mio grandissimo amico. Lui è un vero appassionato, per non dire malato, di tecnologia e giochi. Abbiamo passato tante ore alla Play, tra Fifa e Gta, anche dopo le partite per smaltire l'adrenalina. Quando era a Milano veniva spessa in negozio e si divertiva a imparare a smontare i vari iPhone e iPad". 

In difesa troviamo Skriniar, Bonucci e Bastoni. Leo gli ha aperto le porte al mondo Juve: "L'ho conosciuto nel 2017 quando è arrivato al Milan, poi dopo il suo ritorno a Torino siamo sempre stati in contatto e mi ha iniziato a far lavorare con lo spogliatoio bianconero. Devo ammetterlo, senza di lui non sarei mai arrivato a Cristiano Ronaldo". A centrocampo due esterni come Hakimi ("Per portagli iPhone e iPad nuovi devo andare fino a Parigi", sorride) e Theo Hernandez, in mezzo Barella e Calhanoglu. "Sono stato la prima persona che Hakan ha conosciuto quando è arrivato in Italia, si è subito creato un rapporto di fiducia ed amicizia, è venuto pure a casa mia a Napoli in vacanza", ci spiega Dude. 

Attacco grande lusso con Cristiano Ronaldo, Lautaro Martinez e Lorenzo Insigne. "CR7 è gentile e perfezionista. Cura i dettagli di ogni suo dispositivo, proprio come in campo. È pignolo. Mentre per Lorenzo quando ha qualcosa che non va vado personalmente a Napoli, si fida solo di me... Ora vedremo come fare con Toronto".

 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti