A DOHA

Ifab: definitiva la norma sulle cinque sostituzioni a partita

Tra i tanti argomenti dell’assemblea generale dell’International Board anche quello relativo al fuorigioco semiautomatico: debutto in Qatar?

  • A
  • A
  • A

La norma che permette cinque sostituzioni per partita nei tornei calcistici più importanti diventa una regola definitiva. Lo ha deciso l'International Football Association Board (Ifab), ente che stabilisce le regole del calcio, durante la sua 136esima assemblea generale annuale, che si è tenuta a Doha, in Qatar. L'Ifab ha ratificato le modifiche e i chiarimenti alle Regole del gioco 2022/23: entreranno in vigore dal prossimo 1 luglio. La possibilità di fare cinque cambi era stata introdotta nel maggio 2020, durante la pandemia, e più volte estesa. Resta in vigore la regola per cui i cambi si potranno effettuare durante massimo tre interruzioni di gioco, oltre all'intervallo. Fra gli altri argomenti all'ordine del giorno, anche le valutazioni sull'estensione a più competizioni dell'uso del rilevamento semiautomatico del fuorigioco.

© Getty Images

“Con l’Ifab valutiamo una possibile modifica alla regola del fuorigioco per rendere il calcio più spettacolare e che favorisca maggiormente il calcio offensivo” aveva spiegato di recente il presidente Fifa infantino e la novità, se approvata, potrebbe fare il suo esordio al Mondiale in Qatar del prossimo novembre. Ma di cosa si tratta e come funziona? Il "semi-automated offside" consiste in dieci telecamere installate nello stadio, oltre a quelle delle tv, che tracciano 18 “punti-dati” di ogni singolo giocatore (si arriverà a 29) per indicare con assoluta accuratezza la sua posizione in campo e poi i dati vengono inoltrati a un AVAR, dedito specificamente al fuorigioco, che verifica e comunica la decisione al VAR e all'arbitro in campo. L'obiettivo principale è quello di ridurre i tempi di decisione sui possibili fuorigioco, si parla di circa 20 secondi per determinare il sì o no all'offside.

IN PANCHINA DA 12 A 15
All'interno del comunicato ufficiale Ifab con l'approvazione della regola permanente delle cinque sostituzioni, vi è anche quest'altra specifica: "che i membri hanno deciso di aumentare da 12 a 15 il numero massimo di sostituti nominativi elencati nella scheda della squadra a discrezione dell'organizzatore della competizione".

Vedi anche Gravina: "Abbiamo proposto il VAR a chiamata ma l'Ifab ha detto no" Calcio Gravina: "Abbiamo proposto il VAR a chiamata ma l'Ifab ha detto no"

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti