Calcio ora per ora

dalla francia: Mbappé e Al-Khelaifi, un addio a muso duro

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

Resa dei conti finale tra Kylian Mbappe', che domenica ha disputato la sua ultima partita al Parc de Princes con la maglia del Paris Saint-Germain, e il proprietario della societa', Nasser Al-Khelaifi, offeso per non essere stato citato dal giocatore - destinato al Real Madrid - nel suo addio a Parigi diffuso in un video venerdi' scorso. E' quanto rivela oggi il quotidiano Le Parisien. La situazione fra i due era gia' di estrema tensione da quando Mbappe' aveva annunciato in estate di voler lasciare il Psg e il giocatore non aveva quasi piu' parlato con il presidente. Nel video su Instagram con il quale ha annunciato il suo addio, pero', il capitano dei Bleus ha ringraziato tutti, allenatori, direttori sportivi, impiegati della societa', tifosi, senza pronunciare neppure una parola per il presidente, ne' per l'emiro del Qatar. Nasser Al-Khelaifi, che nel 2022 gli aveva garantito il contratto piu' remunireativo della storia del calcio francese, l'ha preso come un affronto. Prima della partita contro il Tolosa, ha chiesto un incontro al giocatore, proprio al Parc des Princes a un'ora dal match contro il Tolosa. I due sono rimasti soli in una saletta - ricostruisce Le Parisien - al riparo da sguardi e orecchie indiscrete, e hanno provato a spiegarsi. Le parole si sono fatte subito pesanti e i due hanno alzato la voce in un vero e proprio scontro: "i muri tremavano" ha riferito un testimone citato dal giornale, che descrive una scena "violenta". Tanto da costringere a ritardare l'inizio del riscaldamento prepartita dei giocatori, entrati in campo 4 minuti piu' tardi del previsto. Appena uscito dal sottopassaggio, Mbappe' e' andato subito a ringraziare i tifosi della curva Auteil che gli avevano confezionato un enorme striscione con il suo ritratto. E' rimasto questo l'unico omaggio a Mbappe' nella sua ultima serata con la maglia rossoblu', dal momento che il tecnico Luis Enrique non lo ha neppure sostituito prima della fine per garantirgli l'ovazione del pubblico. Nessun gesto da parte del club o dei dirigenti, ne' dell'allenatore. Ieri sera, in un comunicato, il PSG ha smentito lo scontro fra Mbappe' ed Al-Khelaifi, pur confermando l'incontro prima della partita per "finalizzare le modalita' di trasferimento a fine stagione". Preso atto del comunicato, Le Parisien ha confermato la sua versione di uno scambio "durissimo".

Leggi Anche