CAOS COVID

Covid-19, le ASL regionali bloccano alcuni nazionali e altri no: polemica in Serie A

Il rispetto del protocollo e l'isolamento fiduciario non permetteranno ad alcuni giocatori di prendere parte ai prossimi impegni internazionali. Marotta: "Intervenga Spadafora"

  • A
  • A
  • A

Per ora niente Nazionale per Cristante, Pellegrini, Spinazzola e Mancini. Gli Azzurri della Roma sono stati bloccati dalla ASL regionale del Lazio dopo i casi di positività di Dzeko e Boer nello spogliatoio dei giallorossi e come loro anche tutti i agiocatori convocati nelle rispettive nazionali di Fiorentina, Lazio e Sassuolo. Le ASL regionali di riferimento non hanno permesso la partenza dei calciatori perché le squadre in questione attualmente sono ‘nella bolla’ per le positività di alcuni giocatori delle rispettive rose. Le rispettive ASL, invece, hanno dato via libera ai convocati di Inter e Genoa: scoppia il caos.

In attesa di novità, intanto la Federcalcio italiana ha preso tempo: si vuole capire al meglio la situazione e di conseguenza si deciderà come muoversi. Anche il ct Mancini è attualmente positivo al coronavirus, ma non sono comunque da escludere nuove convocazioni.

MAROTTA: "INTERVENGA SPADAFORA"
"C'e' un forte rammarico: invoco l'intervento del ministero dello sport. Questa situazione è iniqua, porta a un'alterazione della regolarità delle competizioni". Così Beppe Marotta, ad dell'Inter, interviene al telefono con l'ANSA sul caso degli stop non uniformi della ASL ai convocati dalle nazionali: a Roma una Asl ha fermato quelli giallorossi, l'altra ha dato via libera ai laziali. "È assurdo che le ASL si comportino in modo diverso da Roma 1 o Roma 2, o da Milano a Firenze - ha aggiunto Marotta - Fermo restando che ci sono i protocolli rigidi e che giustamente tutti dobbiamo rispettarli, c'è la zona d'ombra nella mancanza di centralità di questa gestione: e ogni ASL diventa centrale nella gestione dei club. Diventa ancor più di rilievo il mio allarme di qualche giorno fa, con la richiesta di ridurre gli impegni delle nazionali".

ASL: NO A PARTENZA GIOCATORI LAZIO
La Asl di competenza per ciò che riguarda la Lazio ha bloccato la partenza dei giocatori biancocelesti per le rispettive nazionali da causa delle positività di Ciro Immobile, Lucas Leiva e Thomas Strakosha. Lo apprende l'ANSA da fonti del club della Capitale.

Vedi anche Nazionale: tra i 41 convocati anche le novità Calabria e Pessina Nations League Nazionale: tra i 41 convocati anche le novità Calabria e Pessina

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments