CORONAVIRUS

Coronavirus-Serie A, Milan: "Pronti a rimborsare i biglietti"

Juve-Inter e Milan-Genoa senza pubblico, in Serie C rinviate 35 gare

  • A
  • A
  • A

21.04 - UFFICIALE, INTER-LUDOGORETS A PORTE CHIUSE
"La Uefa ha comunicato ufficialmente che la partita con l'Inter di Europa League si giochera' giovedi' alle 21 a San Siro a porte chiuse": lo annuncia il Ludogorets con una nota sul proprio sito. "All'inizio della giornata - si legge nel comunicato del club bulgaro - l'Inter ha inviato una lettera a Ludogorets, annunciando che le autorita' sanitarie della citta' hanno autorizzato che la partita si svolgesse senza tifosi. La UEFA annuncia inoltre che sta monitorando la situazione nel Nord Italia e reagira' immediatamente se cambiata".

20.13 - MILAN RIMBORSA I BIGLIETTI AI TIFOSI
Il Milan informa "di aver predisposto una procedura di rimborso dei biglietti" per la gara di domenica con il Genoa, qualora "le autorità decidano per la disputa a porte chiuse". "Il Milan - si legge sul sito rossonero - sta monitorando la situazione sulla base delle disposizioni sugli eventi sportivi che Governo, Regione Lombardia e le istituzioni sportive stanno attuando per far fronte all'emergenza del Coronavirus. Più specificatamente, per quanto riguarda il match tra Milan e Genoa in programma domenica 1 marzo a San Siro alle ore 12.30, il club, pur auspicando di poterlo condividere con i propri tifosi, conferma già da ora di aver predisposto una procedura di rimborso dei biglietti nel caso le autorità decidano per la disputa a porte chiuse. Ulteriori informazioni verranno divulgate attraverso il sito, gli account social e l'App ufficiale del club".

 

17:10 - FRIULI-VENEZIA GIULIA: "UDINESE-FIORENTINA, C'È L'ORDINANZA"
"Abbiamo un'ordinanza firmata con il ministro" della Salute "per quanto ci riguarda deve essere rispettata, almeno che non venga cambiata". Lo ha detto il presidente del Friuli-Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, rispondendo alla domanda se verrà disputata la partita Udinese-Fiorentina del 29 febbraio, considerato il blocco delle manifestazioni sportive anche in Friuli.

16:51 - CASTELLACCI: "ALLA LUNGA RISCHIO STOP CAMPIONATO"
"Il problema è abbastanza complesso. Bisogna innanzitutto considerare quali sono le nostre priorità in questo momento: di certo, non il calcio, ma tenere sotto controllo il coronavirus. Se questa epidemia dovesse aumentare a macchia di leopardo, come chiudono gli stadi del nord chiudono gli stadi del sud. E' un'ipotesi plausibile, non certo un mio suggerimento, la sospensione di un campionato". Così il professor Enrico Castellacci, ex medico della Nazionale azzurra di calcio campione del mondo a Berlino nel 2006, parlando all'ANSA.

16:00 - GRAVINA: "PROBABILE SERIE A A PORTE CHIUSE"
"Abbiamo inviato richiesta ufficiale per lo svolgimento a porte chiuse della partita di Europa League Inter-Ludogrets di giovedì prossimo e aspettiamo a breve un riscontro positivo. Per quanto riguarda la serie A, ferma restando l'indipendenza delle Leghe, credo che già domenica ci saranno le porte chiuse: entro stasera dovremmo avere una risposta del governo per quanto riguarda le partite da disputare nelle regioni coinvolte. Abbiamo chiesto di coordinare al massimo tutte le ordinanze a livello locale". Lo ha detto il presidente della Figc, Gabriele Gravina, al termine del consiglio federale.

15:09 - SPADAFORA: "SI' AL DECRETO A PORTE CHIUSE"
Sì alle gare sportive a porte chiuse, nei territori interessati dalla diffusione del coronavirus: il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, ha annunciato che è in via di ultimazione il decreto del governo che lo consente. Il ministro per le politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, "ha già proposto al presidente del consiglio, Giuseppe Conte, lo schema del decreto della presidenza del comsiglio che prevede la possibilità di svolgere partite a porte chiuse nelle aree a rischio contagio da coronavirus. La decisione è già stata presa ieri sera e lo schema è pressoché ultimato"

14:48 - SERIE C: RINVIATE 35 TRA PARTITE DEI GIRONI A E B
Con un comunicato ufficiale, la Lega Pro ha annunciato il rinvio di 35 partite relative al nono e decimo turno di Serie C, tutte dei gironi A e B. Qui i match nel dettaglio

14:10 - LEGA SERIE A, LETTERA AL GOVERNO: PARTITE A PORTE CHIUSE
Il presidente della Lega calcio di serie A, Paolo Dal Pino, ha appena inviato una lettera al Governo, attraverso il ministro dello sport, Spadafora, quello dell'Interno, Lamorgese, e quello della Salute, Speranza, per chiedere che nei territori considerati a rischio coronavirus le gare di calcio non vengano sospese, ma siano disputate a porte chiuse. Lo apprende l'ANSA. Si tratta di un atto formale, che la Lega delle società motiva nella lettera con il "calendario già saturo di impegni" e la necessità che le competizioni si concludano "entro il 24 maggio stante l'avvio dei prossimi Europei di calcio".

13:57 - RICCIARDI (OMS): "PARTITE A PORTE CHIUSE VIA GIUSTA"
"Disputare gli eventi sportivi "a porte chiuse è la strada giusta": lo dice Walter Ricciardi, membro dell'esecutivo Oms nominato consigliere del ministro della Salute, Roberto Speranza. "La prima strategia - ha detto Ricciardi a Radio Punto Nuovo - è non far incontrare persone in luoghi dove sono a stretto contatto tra di loro, seppure all'aperto, come allo stadio. Ho consigliato nella veste di tecnico sanitario e di persona appassionata di sport che giocare a porte chiuse è la strada giusta", ha detto commentando la richiesta ufficializzata oggi da Gravina e anticipata ieri dall'Ansa. Lo stop alle manifestazioni sportive, ha aggiunto, "è un provvedimento prese per almeno le prossime due settimane".

12:53 - VERSO LA SERIE A A PORTE CHIUSE
La Figc ha chiesto al governo l'autorizzazione per disputare alcune partite a porte chiuse in seguito all'emergenza coronavirus. È quanto apprende l'ANSA da fonti federali mentre è in corso il consiglio Figc.

12:50 - LEGA PRO, RINVIATE DUE GIORNATE
La Lega Pro ha deciso di rinviare la 9a e la 10a giornata di ritorno del girone A e B. È quanto si apprende da fonti federali, mentre è in corso il consiglio Figc. La Serie B valuterà caso per caso mentre la Lega Dilettanti chiede il rinvio totale di tutte le gare nelle regioni interessate dall'emergenza coronavirus.

12:37 - INIZIATO IL CONSIGLIO FIGC
Dopo la riunione della task force medica in Via Allegri, è iniziato il consiglio Figc dove verrà fatto un punto della situazione in merito al vertice con gli esperti.

11:55 - SAMP, ANNULLATE LE ATTIVITÀ GIOVANILI
Per la giornata di oggi si ferma l'attività dell'Academy della Sampdoria, dunque stop all'attivita' del settore giovanile come ha spiegato il club ligure sul proprio sito ufficiale. "In considerazione dell'ordinanza ufficiale diramata dall'organo regionale competente relativa alle misure di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid 2019, l'U.C. Sampdoria comunica che sono annullate tutte le attività sportive dell'Academy in programma nella giornata di oggi, lunedì 24 febbraio".

11:10 - FIGC, PARTITA LA RIUNIONE DEI MEDICI
È cominciata da pochi minuti, nella sede della Figc a Roma, la riunione di una task-force di medici della Federcalcio per analizzare la situazione dell'emergenza Coronavirus. Un'iniziativa assunta ieri dal presidente della Figc, Gabriele Gravina, alla quale partecipano anche rappresentanti delle varie leghe e dell'Aia. Gli esiti della riunione saranno portati all'attenzione del Consiglio federale convocato per le 12.

11:02 - LEGA PRO, GHIRELLI: "PRIORITÁ SALUTE GIOCATORI E TIFOSI"
"Governare l'emergenza in un momento estremamente delicato mettendo al primo posto la sicurezza e la salute di calciatori e tifosi. È  quanto sta facendo la Lega Pro, che ha attivato dal primo momento anche una task force interna, attiva tutto il giorno, formata dal Segretario Generale, Emanuele Paolucci, dal responsabile Agonistica Tommaso Donati, da Gaia Simonetti dell'Area Comunicazione, dalla responsabile Segreteria di Presidenza, Anna Vezzani e da Marco Michelin, che segue l'area social di Lega Pro. Lo scopo primario e' il costante rapporto con i club". Queste le parole di Francesco Ghirelli, Presidente Lega Pro, intervenuto a RadioRai. "Non sottovalutiamo, ne' amplifichiamo - continua Ghirelli- la situazione è monitorata, stando in stretto collegamento con le autorità preposte, ad iniziare da Figc. Un ringraziamento lo vorrei rivolgere a tutti i club di Lega Pro - aggiunge -  per il supporto e la collaborazione che stanno prestando. Dimostrano grande consapevolezza e grande spirito di servizio, un patrimonio che e' utile per il Paese e non solo per il calcio".

10:40 - INTER-SAMPDORIA IL 4 O 5 MARZO?
Inter-Sampdoria, rinviata per il coronavirus, deve trovare una data per essere giocata. Al momento, se i nerazzurri andassero in fondo a Europa League e Coppa Italia, l'unico giorno possibile sarebbe il 20 maggio, quattro giorni prima della fine della Serie A. Ma, riporta La Gazzetta dello Sport, potrebbe esserci una data alternativa: il 4 o 5 marzo, spostando le semifinali di ritorno di Coppa Italia al 13 maggio e la finale di coppa il 20.

10:30 - JUVE, MATCH CONTRO L'INTER IN CAMPO NEUTRO
L'ipotesi di Juventus-Inter a porte chiuse non piace ai bianconeri. Secondo La Gazzetta dello Sport, il club potrebbe invece chiedere di giocare il match in campo neutro per non perdere la spinta dei tifosi e l'incasso della partita.

10:15 - IL FRIULI VENEZIA GIULIA "VIETA" UDINESE-FIORENTINA
D'intesa con il Ministero della Salute, la regione Friuli Venezia Giulia ha emesso un comunicato in cui si annuncia la sospensione di tutte le manifestazioni di carattere pubblico in programma da oggi all'1 marzo. Per questo motivo, in mancanza di altre comunicazioni, Udinese-Fiorentina in programma sabato 29 febbraio alle 18 è da considerarsi rinviata.

10:00 - CARRARO: "PORTE CHIUSE SAREBBE IL MALE MINORE"
"Spero che la Federcalcio, in accordo con CONI e Governo, prenda una decisione di massima stabilendo di giocare le partite almeno in Serie A". Lo ha detto Franco Carraro, ex presidente del CONI e della Federcalcio, ospite ai microfoni di Radio Anch'Io Sport su Radio1. A proposito delle partite della massima serie, Carraro ha ricordato che "essendo legate anche ai calendari delle competizioni internazionali è importante che si torni a giocare decidendo entro le 48 ore prima se a porte chiuse o meno. Continuare a rinviare le partite metterebbe a rischio la stessa regolarità del campionato". Sempre secondo Carraro, la Federazione "dovrebbe decidere di giocare" poi "spetterà al Governo e alle autorità decidere se farlo a porte chiuse".

09:45 - CASASCO: "PORTE CHIUSE? OBIETTIVO POSSIBILE IN TUTTI GLI SPORT"
"Giocare a porte chiuse? In Italia non c'è solo il calcio, ma è un discorso che riguarda lo sport nella sua complessità. E' importante che ci sa una sola linea di comando per dare un coordinamento generale e non dei singoli sport. Giocare a porte chiuse in tutti gli sport la prossima settimana puo' essere un obiettivo, perché così la gente starebbe più facilmente a casa. Ma devono essere d'accordo anche i club". Lo ha detto Maurizio Casasco, presidente della Federazione Italiana Medici Sportivi, intervenuto ai microfoni di Radio Anch'Io Sport su Radio 1. "Per tutti sarebbe molto importante vaccinarsi contro l'influenza, anche gli atleti. Con il CONI stiamo monitorando le situazioni degli atleti che devono andare all'estero per le loro gare. Come medici sportivi abbiamo già dato tutta una serie di indicazioni, norme di buon senso, da seguire in questi casi", ha aggiunto.

09:30 - AL VIA I VERTICI IN FIGC
Il capo del governo Giuseppe Conte ha prospettato lo stop della prossima giornata di Serie A, eventualità che in Figc sperano di scongiurare per via del calendario fittissimo. Recuperare le partite sarebbe molto complicato, se non impossibile. L'ipotesi più gettonata al momento è quella di disputare le partite a porte chiuse. Per questo a Roma si è riunita d'urgenza una task force di medici della Fedarazione. Alle 12 ci sarà il consiglio Federale al quale parteciperanno il prof. Paolo Zeppilli, il prof. Andrea Ferretti e il dott. Carmine Costabile, nonché il prof. Roberto Cauda, direttore dell'Area Clinica e dell'Unità Operativa Complessa di Microbiologia e Malattie Infettive del Policlinico Gemelli di Roma. Il presidente della Lega di A Paolo Dal Pino e l'ad Luigi De Siervo saranno in collegamento telefonico perché impegnati all'estero. Domani, invece, sono previste Giunta e Consiglio Nazionale del Coni: prevista la partecipazione, per la prima volta, anche del ministro dello Sport, Vincenzo Spadafora. 

09:05 - LA JUVENTUS CHIUDE IL MUSEO
Lo Juventus Museum resterà chiuso fino al 29 febbraio. La decisione recepisce le disposizioni dell'"Ordinanza Contingibile e Urgente n.1" del 23 febbraio 2020, di Ministero della Salute e Regione Piemonte. Lo comunica in una nota lo stesso club bianconero, specificando "altresì che, durante lo stesso periodo, saranno sospesi anche gli Stadium Tour".

08:15 - COREA, RINVIATO L'INIZIO DEL CAMPIONATO
Le autorità calcistiche della Corea del Sud hanno rinviato a data da destinarsi l'inizio del campionato 2020. Lo ha  annunciato la stessa K-League dopo un incontro di emergenza a Seoul lunedi', mentre il paese è alle prese con l'epidemia virale iniziata in Cina e che ha contagiato oltre 79.000 persone in tutto il mondo. Il numero di casi segnalati in Corea del Sud ha raggiunto lunedi' 763, inclusi sette decessi. La maggior parte delle infezioni in Corea del Sud sono state registrate nella città sud-orientale di Daegu, vi sono dubbi sul fatto che il virus possa diffondersi a livello nazionale.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments