ufficiale

La Coppa d'Africa si giocherà d'inverno: no alla richiesta di essere disputata d'estate

La Caf ha reso note le date della prossima edizione, la competizione continentale non verrà spostata e si giocherà tra dicembre e gennaio

  • A
  • A
  • A

Tutti infelici e scontenti, tranne UEFA e FIFA. È ufficiale, la Coppa d’Africa non si giocherà in estate ma continuerà a essere disputata in inverno. Non sono bastate le richieste delle maggiori leghe europee e le forti lamentele per la continua perdita di giocatori durante la stagione: la competizione si terrà dal 21 dicembre 2025 al 18 gennaio 2026 in Marocco. La Confederazione Africana ha deciso, le date non verranno cambiate nonostante inizialmente fosse stato annunciato che l'evento si sarebbe tenuto nel periodo estivo. Saranno 24 le squadre partecipanti, il tutto si svolgerà mentre si disputeranno le gare dei vari campionati nazionali, molti non si fermeranno neanche per la sosta natalizia, e delle maggiori competizioni europee.

Scelta che ha creato ulteriori dissapori, lasciando scontente Premier, Ligue 1, Liga e Serie A. Sicuramente nella decisione finale ha influito anche la concomitanza con il Mondiale Fifa per Club, che si disputerà dal 15 giugno al 13 luglio 2025 negli Stati Uniti.

Sarà dunque un nuovo esordio per la Coppa d’Africa, che per la prima volta nella storia si giocherà tra dicembre e gennaio. Il presidente della CAF, il dottor Patrice Motsepe, ha dichiarato: "Sono fiducioso che la CAF TotalEnergies AFCON Morocco 2025 avrà un grande successo e sarà la migliore AFCON nella storia di questa competizione. Sono anche impressionato dall'enorme crescita del calcio femminile in Africa e mi aspetto che il CAF TotalEnergies WAFCON Morocco 2024 abbia un immenso successo". Ha poiu aggiunto: "L'annuncio delle date del CAF TotalEnergies AFCON Morocco 2025 ha richiesto molto più tempo del previsto, poiché ci sono state discussioni complesse e a volte impegnative con le varie parti interessate, alla luce degli ampi calendari delle partite internazionali e nazionali. La CAF si impegna a proteggere e promuovere gli interessi dei giocatori africani, che giocano in squadre di calcio in Europa e nel mondo. Si impegna inoltre a costruire relazioni reciprocamente vantaggiose con l'ECA, la UEFA, le altre confederazioni calcistiche e la FIFA. Continueremo a fare progressi significativi nello sviluppo e nel garantire che il calcio africano sia competitivo a livello globale e tra i migliori al mondo. La CAF è grata al re Mohamed VI del Marocco, alla Fédération Royale Marocaine de Football ("FRMF"), al suo presidente Fouzi Lekjaa, al governo e al popolo del Marocco per aver ospitato il CAF TotalEnergies AFCON Morocco 2025 e il CAF TotalEnergies WAFCON Morocco 2024", ha concluso.

Questa però potrebbe non essere l'unica novità. Secondo varie indiscrezioni potrebbe essere data la possibilità ai club di appartenenza dei giocatori impegnati nella Coppa d'Africa di bloccare la loro partenza per le competizioni continentali, questo però creerebbe nuove dinamiche e possibili scontri con i calciatori stessi, non più liberi di decidere se partecipare o meno all'importante rassegna calcistica.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti