Come l'Islanda è diventata il miracolo del calcio europeo 

Benedetta Radaelli ci guida alla scoperta delle curiosità del torneo più atteso 

  • A
  • A
  • A

Il primo Paese con una popolazione inferiore al milione di abitanti mai visto al Mondiale, la terra di Björk e del temibile vulcano ghiacciato Eyjafjallajökull. Come ha fatto l'Islanda, nel giro di soli dieci anni, a passare dal dilettantismo all'essere una delle migliori formazioni calcistiche d'Europa? Benedetta Radaelli, numeri e curiosità alla mano, ci racconta la storia di questa piccola Nazione ai confini del mondo. I suoi abitanti, poco più di trecentomila, superano non di molto l'intero pubblico presente all'ultimo concerto di Vasco Rossi al Modena Park! Con una politica rivolta ai giovani, per ridurre tabagismo e alcolismo e un investimento serio in centri sportivi e campi di calcio, open e indoor, il governo islandese ha valorizzato al meglio i propri talenti e i risultati oggi si vedono.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments