Supercoppa Italiana in Arabia tra Juve e Milan: in vendita i biglietti per "soli uomini"

Il match a Jeddah il 16 gennaio: in alcuni settori del King Abdullah Sports City Stadium vietato l'ingresso alle donne

Supercoppa Italiana in Arabia tra Juve e Milan: in vendita i biglietti per "soli uomini"

E' cominciata partendo a gonfie vele la vendita dei biglietti per la sfida della Supercoppa italiana, in palio a Jeddah  (Arabia Saudita) il prossimo 16 gennaio tra Juve e Milan. I biglietti, in vendita per gli appassionati arabi e per tutti i tifosi del mondo attraverso la piattaforma Sharek.sa, sono andati letteralmente a ruba, facendo registrare un dato di oltre 50mila tagliandi staccati in poche ore. Lo stadio King Abdullah Sports City Stadium contiene circa 60 mila tifosi, per cui si prevede una cornice di pubblico da "tutto esaurito" a fare da scenario alla gara. Ogni tifoso potrà acquistare esclusivamente un solo biglietto e il relativo visto di ingresso elettronico per l’Arabia Saudita, anch’esso a pagamento. Nel comunicato ufficiale in cui sono spiegate le procedure per l'acquisto dei tagliandi (e la cosa non ha mancato di suscitare perplessità e polemiche) viene precisato che i settori indicati come “singles” siano riservati ai soli uomini mentre i settori indicati come “families” siano "misti per uomini e donne". Queste ultime, va ricordato, possono assistere alle manifestazioni sportive solo dall'inizio del 2018 ed evidentemente solo in alcuni settori.

TAGS:
Supercoppa italiana
Arabia saudita
Milan
Juve
Lega calcio

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X