Calcio

Dopo la sconfitta contro la Lazio, Pioli punta il dito contro l'arbitraggio. "E' stata una partita strana, con tanti episodi particolari e alcune situazioni arbitrali che non mi hanno trovato d'accordo", ha spiegato. "Ad esempio il rigore in nostro favore, dove manca il secondo giallo a Luis Felipe, oltre al fuorigioco quantomeno dubbio che è stato fischiato a Chiesa", ha proseguito. "In altre situazioni, invece, siamo stati poco ordinati noi: abbiamo commesso qualche errore nella gestione della palla, specialmente nel primo tempo abbiamo fatto fatica a trovare gli equilibri", ha aggiunto il tecnico della Fiorentina. "La Lazio ha avuto maggiore palleggio di noi, maggiore qualità, anche se poi due gol li abbiamo presi su palla inattiva: siamo stati poco lucidi, poco attenti e ci siamo fatti prendere dalla frenesia della partita - ha proseguito -. Nei confronti dei miei giocatori riconosco il grande spirito, la grande generosità, ma dobbiamo abbinare a questo atteggiamento anche la lucidità nel saper leggere i momenti".

Tempo reale
  • A
  • A
  • A