Nando Orsi a 4-4-2: "Mertens animale da gol, ma non paragoniamolo a Maradona"

L'ex portiere della Lazio: "Il gol di Diego fu più difficile. Scudetto? Juve e Napoli favorite, ma occhio all'Inter"

  • A
  • A
  • A

In diretta a “4-4-2”, il programma trasmesso in live streaming sul sito www.sportmediaset.it tutti i giorni dal lunedì al venerdì, è intervenuto l'ex portiere della Lazio Nando Orsi. Orsi dichiara: “Il gol di Mertens come quello di Maradona? Sono due gol diversi, li accomuna il pallonetto ma la dinamica è differente perché Mertens era più defilato ma Strakosha era fuori dai pali, invece io ero più in porta, quindi per me quello di Maradona è stato tecnicamente più difficile perché aveva uno spazio di porta veramente esiguo. Senza nulla togliere al gol di Mertens che è fantastico ma non li paragonerei perché sono gol stupendi ma diversi". 

Come si fa a tenere fuori questo Mertens? "E' difficile come ha dimostrato la sconfitta in Champions League quando è partito dalla panchina. Sarri ha creato un animale da gol, ha una fame incredibile ed è entrato pienamente nel ruolo di centravanti che gli ha cucito addosso il suo allenatore: in questo momento è insostituibile. Forse anche lo stesso Sarri si è meravigliato della sua crescita, adesso è uno degli attaccanti più prolifici d'Europa e ora è difficile pensarlo a giocare sull'esterno. Mertens continua a essere concentrato al massimo su questo ruolo". 

Scudetto affare tra Juventus e Napoli? "Io do ancora una possibilità all'Inter che non sta giocando bene ma ha vinto quattro gare su cinque. Poi è l'unica squadra che non ha le coppe e Spalletti è un grande allenatore. Ovviamente Juventus e Napoli sono più collaudate, i bianconeri sono quasi fuori concorso ma il Napoli è quella che si è avvicinata di più al gruppo di Allegri. Il futuro di Milik? Lui viene da un infortunio molto pesante e per recuperare da una rottura del legamento ci vuole molto, non bastano sei mesi. Deve aspettare il suo turno anche perché ora il Napoli in avanti mi sembra troppo perfetto nei movimenti e nei meccanismi ma Sarri ha comunque un'alternativa molto valida.”

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments