I dubbi di Conte verso Euro 2016

Centrocampo in alto mare: cosa farà il ct con Verratti?

di
  • A
  • A
  • A

Con molti dubbi e con le solite certezze, Antonio Conte sta cercando di definire il cast degli attori azzurri che prenderanno parte al prossimo europeo di Francia. I dubbi, come noto, riguardano principalmente il reparto di centrocampo, laddove mancherà sicuramente Marchisio e probabilmente anche Verratti, la cui stagione è stata finora e costantemente condizionata dalla pubalgia.

Dunque Conte è alle prese con un reparto da inventare, magari cambiando modulo, pescando tra i soliti Thiago Motta, Florenzi, Montolivo, Parolo, Jorginho, Candreva, Giaccherini, ai quali si aggiungerà quasi sicuramente Daniele De Rossi, apparso in netta ripresa nell'ultima partita di Marassi. Non Andrea Pirlo, impegnato in un campionato - quello a stelle e strisce - in cui i ritmi sono decisamente al di sotto degli standard richiesti in una competizione come l'Europeo.

Per definire i 23, Conte avrà a disposizione due stage: il primo partirà il mercoledì seguente la fine del campionato, e a causa dell'assenza dei giocatori impegnati con Juve, Milan, Manchester United, Anderlecht e Psg nelle varie finali delle coppe nazionali, servirà al ct per valutare quegli elementi, come per esempio gli attaccanti Belotti e Pavoletti, che si sono meritati sul campo almeno di essere visionati. O chi, come il napoletano Insigne, può ancora giocarsi le ultime chances azzurre. Servirà anche per stabilire chi tra Mirante e Padelli sarà il terzo portiere alle spalle di Buffon e Sirigu. Ci sarà poi un secondo stage, per definire la scelta dei 23 che verrà comunicata entro la mezzanotte del 31 maggio.

E a proposito di scelte, è sempre più caldo il nome di Gianni De Biasi quale sostituto di Antonio Conte sulla panchina azzurra dopo l'Europeo. Mentre ancora da definire resta il ruolo che avrà Marcello Lippi a Coverciano. Sarà il supervisore: di tutte le nazionali o solo delle giovanili? La questione è aperta.