Calcio a 5: pugno all'arbitro

Un calciatore del Garzella Marinese, squadra di C2, starà fuori per quattro anni

  • A
  • A
  • A

Incredibile ciò che è successo su un campo di calcio a cinque. Tommaso Santoni, giocatore del Garzella Marinese, squadra militante nel campionato di C2, ha avuto una reazione incontrollata dopo un'espulsione e ha reagito con violenza nei confronti dell'arbitro, colpendolo con un pugno alla testa. Il direttore di gara è stato subito portato in ospedale, mentre per il ragazzo inevitabile una maxi squalifica di ben 4 anni.

Quattro anni di squalifica, fino al 5 marzo 2019, sono stati inflitti oggi dal giudice sportivo al calciatore Tommaso Santoni della società Garzella Marinese, formazione pisana che partecipa al campionato di calcio a cinque di C2. Santoni, espulso dall'arbitro per averlo minacciato nel corso della gara casalinga con l'Arpi Nova, gli ha sferrato un pugno tra la nuca ed il collo. Successivamente, dopo aver tentato di colpirlo anche con calci, lo ha offeso e lo ha minacciato nuovamente. L'arbitro per il colpo ricevuto è stato costretto ad interrompere la partita e a recarsi all'ospedale.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti