TEMPO REALE

Covid e calcio: la situazione nelle squadre di Serie A e in Europa

Boom di contagi e positività dopo la ripresa della preparazione. Anche all'estero casi in aumento

  • A
  • A
  • A

La Serie A e i vari campionati esteri sono ripartiti nel caos più totale a causa del boom di contagi Covid rilevati dai tamponi effettuati alla ripresa della preparazione dopo la sosta natalizia: casi di positività sono emersi praticamente in tutte le squadre. E anche all'estero la situazione è complicata. La situazione in tempo reale.

LA SITUAZIONE SQUADRA PER SQUADRA
Atalanta
: Tre tesserati del gruppo squadra di cui non è stata rivelata l'identità
Bologna: Molla, Viola, Dominguez, Hickey, Medel, Vignato, Santander e Van Hooijdonk
Cagliari: Nandez e Goldaniga
Empoli: sono tornati negativi i 3 positivi nel gruppo squadra
Fiorentina: 2 giocatori positivi e tre tesserati vicini alla prima squadra
Genoa: Serpe e un altro giocatore
Inter: Cordaz e Satriano
Juventus: Pinsoglio e Nedved
Milan: Tatarusanu e quattro componenti del gruppo squadra
Napoli: Osimhen (quarantena in Nigeria), Lozano, Koulibaly (in Coppa d'Africa) Malcuit, Mario Rui, Zielinski, Meret, tre membri dello staff e un magazziniere, oltre a Spalletti
Roma: Un giocatore la cui identità non è stata dichiarata e Fuzato 
Salernitana: positivi 10 giocatori e due membri dello staff
Sampdoria: due membri dello staff
Sassuolo: positivi 3 giocatori della prima squadra, uno è Peluso, e un membro dello staff
Torino: 4 positivi nel gruppo squadra, tre calciatori (di cui uno è Ansaldi) più un membro dello staff
Venezia: positivi 2 tesserati
Verona: 8 giocatori positivi e 2 membri dello staff
Udinese: 12 calciatori e 3 membri dello staff

UN TAMPONE RAPIDO POSITIVO ALLA ROMA
Un giocatore della Roma è risultato positivo ad un tampone rapido e ora a Trigoria si attende l'esito del molecolare. Se confermata il giocatore, la cui identità non è ancora nota, sarebbe escluso dalla sfida di domani contro la Juventus. È tornato negativo Borja Mayoral.

NAPOLI: ZIELINSKI POSITIVO AL COVID
In seguito al giro di tamponi effettuato questo pomeriggio al gruppo squadra è emersa la positività al Covid-19 di Piotr Zielinski. Il calciatore, regolarmente vaccinato, ha rispettato rigidamente nei giorni scorsi il protocollo medico relativo a tutti i comportamenti da adottare per evitare la diffusione del virus. Piotr è asintomatico e osserverà il periodo di isolamento presso il proprio domicilio.

COPPA D'AFRICA: KOULIBALY POSITIVO
Kalidou Koulibaly è risultato positivo al Covid. Il difensore del Napoli, al momento in ritiro con il Senegal per la Coppa d'Africa, sta bene ed è in isolamento.

VALUTAZIONI SUL GIORNO DELLA DISPUTA DI UDINESE-ATALANTA
Si va verso il rinvio a data da destinarsi per la sfida tra Cagliari e Bologna. Il Consiglio di Lega sta infatti valutando il tema calendario alla luce della situazione Covid. Verso il posticipo a lunedì invece la gara tra Fiorentina e Torino, mentre si sta analizzando la situazione relativamente al match Udinese-Atalanta dopo i nuovi contagi emersi oggi.

ASSEMBLEA DI LEGA: 5.000 SPETTATORI ALLO STADIO IL 16 E 23 GENNAIO
Dopo il contatto Draghi-Gravina di ieri, la Lega Calcio si è riunita per prendere decisioni da attuare vista l'emergenza Covid. Non c'è alcuna intenzione di fermare il campionato e si vuole evitare anche la chiusura degli stadi, ecco perché nelle giornate del 16 e 23 gennaio ci sarà un tetto di 5.000 spettatori a partita. Domani e in Supercoppa si resterà alla capienza del 50%.

TORINO-FIORENTINA, SI GIOCA LUNEDÌ ALLE 17
Il Tar del Piemonte ha accolto il ricorso della Lega di A sospendendo la quarantena in cui il Torino si trovava a causa di un provvedimento ASL dello scorso 5 gennaio e quindi la gara con la Fiorentina si giocherà, ma verrà disputata lunedì alle ore 17. Dal giro di tamponi svolto questa mattina dal gruppo squadra del Torino non sono emerse infatti nuove positività e anzi la seconda buona notizia è che 4 tesserati si sono negativizzati, di cui 3 sono calciatori. 

ATALANTA, TRE NUOVI POSITIVI AL COVID
"Atalanta B.C. comunica che tre tesserati del gruppo squadra sono risultati positivi al Covid-19 dopo i tamponi eseguiti ieri. La Società ha attivato tutte le procedure previste dal protocollo in vigore e informato le Autorità per le procedure correlate". Lo comunica il club bergamasco sul proprio sito ufficiale.

INTER, DZEKO DISPONIBILE PER LA LAZIO
Dopo la negatività attestata ieri, Edin Dzeko è ufficialmente idoneo al ritorno in campo. Il bosniaco infatti ha svolto questa mattina le visite mediche post-virus di routine, esami che ne hanno attestato l'ottimale stato di forma che permetterà dunque a Simone Inzaghi di convocarlo in vista della sfida contro la Lazio.

LEGA SERIE A: “MASSIMA SODDISFAZIONE PER PRONUNCE TAR”
La Lega Serie A "esprime la massima soddisfazione per le pronunce giurisdizionali dei diversi Tar (Piemonte, Friuli-Venezia Giulia e Campania) che hanno riconosciuto la validità dei ricorsi contro i provvedimenti delle ASL che avevano impedito ad alcune formazioni di A la prosecuzione della propria attività sportiva". Lo comunica in una nota la Lega Calcio. "Queste decisioni - si legge ancora - fanno ben sperare, come ribadito più volte nei giorni scorsi, che si possa arrivare in breve tempo a uniformare gli interventi delle ASL territoriali nel rispetto della legge e dei protocolli sportivi".

UDINESE A BERGAMO IN 13 GRAZIE AI PRIMAVERA
L'Udinese fa i conti e scopre di riuscire ad essere in 13 - numero minimo di atleti richiesto dal nuovo Protocollo - per la gara interna con l'Atalanta soltanto grazie ai ragazzi della Primavera. Da quanto si è appreso dalla società, ci sarà almeno un portiere, ma non ci sono state altre eccezioni alla violazione della privacy relativamente ai 12 calciatori positivi al Covid e, quindi, non si conoscono i nomi degli arruolabili. Guardando la distinta ufficiale depositata in Lega si scopre però che, ad oggi, la formazione bianconera può contare soltanto su 23 effettivi, da cui vanno tolti i 12 positivi. Nel corso della sosta sono, infatti, stati risolti i contratti con Teodorczyk e Forestieri, mentre Samir è stato ceduto al Watford. Pereyra resterà invece ai box per infortunio almeno un altro mese e mezzo. Una curiosità: tra i 23 attualmente in rosa c'è anche Stryger Larsen, che da due mesi non viene convocato dopo aver deciso di non rinnovare il contratto in scadenza.

LA SERIE A VINCE TRE RICORSI AL TAR CONTRO LE ASL
La Lega Serie A ha vinto tre dei quattro ricorsi presentati contro i provvedimenti delle ASL locali. Come appreso dall'ANSA, infatti, il TAR del Friuli Venezia Giulia, quello del Piemonte e quello della Campania hanno dato ragione alla Lega dopo la disposizione della quarantena, da parte delle autorità, per Udinese, Torino e Salernitana, con i giocatori negativi che quindi non sono più in isolamento. Il TAR dell'Emilia, invece, ha confermato la quarantena per il Bologna. 

IL TAR DEL PIEMONTE SUPERA L'ASL: TORINO-FIORENTINA SI GIOCA?
Il Tar del Piemonte annulla la decisione dell'ASL di Torino, Torino-Fiorentina si può giocare già domani anche se resta l'ipotesi di andare a lunedì come emerso nelle scorse ore. Il comunicato: "Va sospesa l’ordinanza della Asl che, accertato che nel “Gruppo Squadra” del Torino F.C. si sono verificati 8 casi di positività al Covid-19, ha disposto il divieto di allontanamento dal domicilio di tutti gli appartenenti al gruppo - prescrivendo l’obbligo di isolamento per i soggetti positivi al tampone e, al contempo, il divieto generalizzato di allontanamento dal domicilio per i soggetti asintomatici (vaccinati e non vaccinati) - e non soltanto gli 8 soggetti sottoposti ex lege a quarantena, ma anche i soggetti sottoposti al regime di autosorveglianza disciplinato dall’art. 2 del d.l. n. 229 del 2021, non consentendo alla squadra del Torino F.C. di “mettersi in bolla” secondo le modalità stabilite dalla circolare del Ministero della salute del 18 giugno 2020, con la conseguenza che la squadra del Torino calcio non può prendere parte alle gare di campionato previste per il 6 gennaio 2022 e per il 9 gennaio 2022. Ad avviso del Tar, che ha deciso in sede monocratica, l’ordinanza della A.S.L. appare illegittima per violazione dell’art. 2, d.l. 30 dicembre 2021, n. 229, nonché della circolare del Ministero della Salute del 18 giugno 2020".

PSG, MESSI È GUARITO: MA NIENTE LIONE
Lionel Messi, colpito dal Covid-19 durante il periodo natalizio e negativizzatosi nei giorni scorsi, salterà la sfida di domani sera tra PSG e Lione. Lo ha annunciato il club parigino. L'argentino, risultato negativo nei giorni scorsi dopo aver contratto il virus durante la pausa invernale, "continuerà il suo protocollo di guarigione individuale post Covid nei prossimi giorni", ha detto il PSG in un comunicato.

PSG, DONNARUMMA ANCORA POSITIVO
Gigio Donnarumma, come i compagni Angel Di Maria, Julian Draxler, Danilo Pereira e Layvin Kurzawa, è ancora positivo al Covid-19 e salterà la sfida contro il Lione.

LEGA CALCIO, CONVOCATA ASSEMBLEA D'URGENZA
Un'assemblea d'urgenza è stata convocata per oggi alle 15.30 dalla Lega di Serie A per affrontare il tema dell'emergenza Covid alla luce della telefonata di ieri del presidente del Consiglio Draghi a quello della federcalcio Gravina. Nel colloquio Draghi aveva chiesto al mondo del calcio di valutare l'ipotesi di giocare le gare a porte chiuse.

REPUBBLICA: LA SERIE A RICORRE CONTRO L'ASL DI SALERNO
La Lega Calcio ha depositato un ricorso al TAR di Salerno contro l'ASL di competenza chiedendo l'annullamento del provvedimento con cui aveva messo in quarantena la Salernitana facendo divieto di "partecipare a eventi sportivi ufficiali". Lo scrive Repubblica aggiungendo che questa è solo una prima mossa: la Serie A farà lo stesso anche con l'ASL Friuli, l'AUSL Bologna e l'ASL Torino ovvero gli enti che hanno bloccato le squadre impedendo lo svolgimento del campionato.

TORINO, UNO DEI 6 POSITIVI È ANSALDI
È Cristian Ansaldi uno dei 6 giocatori del Torino attualmente positivi al Covid. Lo ha svelato la moglie del calciatore, che su Instagram ha postato una foto insieme all'argentino scrivendo: "Passare il Covid insieme". Ansaldi sta trascorrendo la quarantena in isolamento domiciliare. 

BRASILE, FELIPE MELO: "HO IL COVID"
Il centrocampista brasiliano, neo acquisto del Fluminense (sua nuova squadra dopo aver lasciato il Palmeiras), ha annunciato sui social di essere risultato positivo al Covid: osserverà ora il periodo di isolamento aspettando la negativizzazione per poter tornare ad allenarsi.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti