Calcio ora per ora

Bari, Mignani: "pronti a toccare il cielo con un dito"

"Siamo nella condizione di toccare il cielo con un dito": cosi' il tecnico

Ora per ora placeholder
  • A
  • A
  • A

"Siamo nella condizione di toccare il cielo con un dito": cosi' il tecnico del Bari, Michele Mignan,i alla vigilia della finale di ritorno per la A contro il Cagliari, gara in programma domani sera al San Nicola. "Ringrazio - ha aggiunto l'allenatore - il presidente De Laurentiis: in una giornata come oggi non posso che pensare a chi mi ha scelto qui. Sono arrivato da sconosciuto. Abbiamo lavorato duramente e ora dobbiamo concentrarci sull'ultima partita, la piu' difficile che determinera' il risultato finale". Un passaggio sui sardi di Claudio Ranieri: "Troveremo una squadra forte, ma l'abbiamo gia' affrontata altre volte, senza arretrare di un centimetro. Sara' una sfida in equilibrio e dovremmo avere la lucidita' per andare oltre l'ostacolo, con la certezza di avere una citta' a spingerci. Siamo arrivati terzi, abbiamo fatto 65 punti. Mi sento di promettere che i ragazzi daranno tutto quello che hanno per portare a casa un sogno e una impresa impensabile se torniamo indietro nel tempo". Il punto sugli acciaccati e i rientranti: "Folorunsho ci fa pensare un po' di piu' perche' questa infiammazione c'e'. Con la sua fisicita' puo' spostare gli equilibri. Pucino sta bene e sta crescendo. Mazzotta e Ricci sono una garanzia. Dorval sta facendo bene. Ci giochiamo una stagione in 90'. Dovremo andare oltre, senza lasciare rimpianti", ha concluso Mignani.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti