Nba: San Antonio e Belinelli ottimi nella vittoria sui Lakers, Raptors ko contro i Nets

Dopo un tempo supplementare Brooklyn riesce a superare a sorpresa Toronto. L'azzurro realizza 11 punti nel successo Spurs

Nba: San Antonio e Belinelli ottimi nella vittoria sui Lakers, Raptors ko contro i Nets

Molte sorprese in questa giornata iniziando, dai Nets capaci di battere i Raptors con un risultato di 105-106, protagonista della gara D'Angelo Russell con 29 punti. Risultato inaspettato anche a Chicago dove i padroni di casa superano i Thunder per 112-114, grazie a LaVine in grande spolvero. Non bastano i 35 punti di James per evitare la sconfitta per 120-133 dei Lakers contro i padroni di casa degli Spurs (11 punti per Belinelli).

Los Angeles Lakers-San Antonio Spurs 120-133
Vittoria fondamentale per gli Spurs per far allontanare un po' le numerose critiche ricevute dopo le pesanti sconfitte per mano di Rockets e Jazz. Successo molto importante anche per rimanere sempre attaccati al resto delle squadre in corsa per un posto nei Playoffs. Vero e proprio trascinatore di squadra è stato Derozan che con 36 punti ha saputo portare a casa il risultato numero 12 in stagione (12-14). Marco Belinelli invece, in 27' di gioco realizza 11 punti tirando con il 50% sia dal campo che da oltre l'arco (4/8 con 3/6). Losing effort di "valore" per Lebron autore di 35 punti con 11 assist, molto bene nella notte anche Kuzma con 27 e Ball con 13 e 11 assist.

Denver Nuggets-Charlotte Hornets 107-113

Risultato finale che lascia un po' stupiti, in quanto i Nuggets risultano come una delle squadre più in forma della lega. Gli Hornets (12-13), dopo un inizio di stagione molto promettente, hanno visto arrivare numerosi insuccessi, ma non è il caso di stanotte dove Walker (21), Parker (19) e Monk (16) hanno saputo difendere bene il proprio parquet di casa. Nei Nuggets le prestazioni da sottolineare sono quelle di Murray (20), Jokic (16 con 11 rimbalzi) e di Hernangomez (15 con 10 rimbalzi).

Philadelphia 76ers-Detroit Pistons 117-111
Assenza importante nella gara tra 76ers e Pistons, infatti il centro Camerunense, Joel Embiid, non ha partecipato alla gara, causando così il rinvio della sfida personale con Andre Drummond. Protagonista della partita senza dubbi è stato un Jimmy Butler da ben 38 punti, eguagliando così lo stesso punteggio personale ottenuto contro i Raptors. Per i 76ers bene anche Simmons (18 con 14 rimbalzi), Reddick (18) e Muscala (18). Ottima prestazione per Griffin (31 con 12 rimbalzi) e Drummond (21 con 10 rimbalzi) che vedono però sfumare la vittoria.

Indiana Pacers-Orlando Magic 112-90
Nessun problema per i Pacers che superano agevolmente gli Orlando Magic, Bogdanovic (top scorer della partita con 26 punti) trascina i Pacers al successo numero 15 in stagione (15-10), negli Indiana bene però anche Joseph (15) e Young (14). Orlando che seppur sconfitti mettono a segno una buona prestazione sopratutto e unicamente grazie a Nikola Vucevic (22 con 10 rimbalzi) e ad Aaron Gordon (20 con 14 rimbalzi).

Toronto Raptors-Brookyln Nets 105-106 (OT)
Termina dopo un tempo supplementare e con un incredibile "Upset" la sfida tra Raptors e Nets, dove i padroni di casa hanno saputo superare sia gli avversari, sia le aspettative del pregara, che vedevano i giocatori di Toronto nettamente favoriti. Leader del successo Nets, D'Angelo Russell, autore di 29 punti in 31', il quale supportato da Allen (12 con 10 rimbalzi) e Dinwiddie (17) ha saputo completare il lavoro. Sono solo tre i giocatori in doppia cifra per i canadesi: Leonard (32), Valanciunas (24) e Siakam (16) che però non hanno potuto evitare la sconfitta.

Sacramento Kings-Cleveland Cavaliers 129-110
Tutto liscio per i Kings (13-11), i quali superano senza particolari difficoltà i Cavs (5-20) attualmente posizionati all'ultimo posto nella Eastern Conference. Partita sicuramente da ricordare per D'Aaron Fox autore di 30 punti con l'aggiunta di ben 12 assist. Buona performances anche per Bagley III con 17 punti e per Hield con 25. Nei Cavs sufficienti solo Sexton (23), Burks (22) e Clarkson (26) i quali non riescono a diminuire ancor di più il divario tra le due squadre.

Oklahoma City Thunder-Chicago Bulls 112-114
Seconda sopresa della notte, dove i Bulls riescono proprio come i Nets a realizzare un notevole "upset". I padroni di casa portano tre giocatori oltre i 20 punti, con Markkanen (24), Lavine (25) e Holiday (20) riuscendo a portare a casa la vittoria numero sei in stagione, superando così Cavs e Hawks (entrambi fermi a 5-20). I Thunder nonostante la tripla doppia del solito Westbrook (24 punti, 17 rimbalzi e 13 assist) e dei 21 di Adams, subisce una pesante sconfitta contro un avversario non particolarmente ostico.

Memphis Grizzlies-New Orleans Pelicans 107-103
Partita molto interessante in quel di New Orleans dove si sono affrontati due dei centri più forti della lega, Gasol e Davis, rappresentanti un po' di due modi diversi di interpretare il ruolo citato in precedenza. Memphis con un ottimo Green (24 punti), Anderson (19 con 11 rimbalzi) e Gasol (15) espugnano così lo Smoothie center della Louisiana. Ottime le prestazioni, nonostante la disfatta, per Randle (26 con 13 rimbalzi), Davis (25-11) e Holiday (20 con 11 assist).

Miami Heat-Phoenix Suns 115-98
Nessuna sorpresa per i giocatori della Florida che espugnano con relativa facilità la città di Phoenix, i Miami Heat (10-14) sono attualmente al decimo posto a sole due vittorie dall'ottavo (valido per l'accesso ai Playoff) attualmente occupato dagli Orlando Magic (12-14). Nella notte ottima prestazione di Bam Adebayo autore di 22 punti e 10 rimbalzi, il centro ex-Kentucky ha saputo così ben sostituire l'assenza di Hassan Witheside. Nei Suns positivi solo Ayton (16 con 11 rimbalzi) e Daniels (18).

Golden State Warriors-Milwaukee Bucks 105-95
Partita dal risultato non del tutto scontato considerando sopratutto l'ottimo periodo di forma dei Bucks, e le difficoltà affrontate nei Warriors in questo inizio di stagione, difficoltà che sembrerebbero però aver lasciato alle spalle. Nella sfida Curry e Thompson autori entrambi di 20 punti hanno guidato hanno guidato la propria squadra al successo. Bene ma non con il risultato desiderato, Giannis Antetokounmpo, in costante doppia doppia con 22 punti e 15 rimbalzi, non sono bastati i 15 di Brogdon e i 14 di Lopez e Bledsoe per aiutare il greco, al raggiungimento della vittoria.

TAGS:
Basket
Nba
Raptors
Nets
Belinelli
Lakers
Spurs

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X