BASKET

Nba: Miami passa a Boston, si andrà a gara-7

La finale di Conference ad Est raggiunge il 3-3 dopo il 111-103 per gli Heat al TD Garden: Butler trascina Spoelstra con 47 punti

  • A
  • A
  • A

La finale di Conference ad Est dell'Nba si deciderà con gara-7: Miami si impone 111-103 al TD Garden e porta la serie sul 3-3. La formazione di Spoelstra passa grazie ad un super Jimmy Butler, che mette a referto 47 punti, 9 rimbalzi e 8 assist: inutili, per i Celtics, i 30 realizzati da Tatum. La notte tra domenica e lunedì è quella decisiva: chi vincerà all'FTX Arena potrà sfidare Golden State e restare in corsa per l'anello.

© Getty Images

Ancora una volta, sarà gara-7: per la seconda serie di fila, Boston è ferma sul 3-3, ma stavolta dovrà compiere l'impresa ed imporsi all'FTX Arena per centrare le Finals a 12 anni di distanza dall'ultima partecipazione. A differenza della semifinale ad Est contro Milwaukee, sono i Celtics a sprecare il match point per sfidare Golden State. Ma se Miami, che vince 111-103 al TD Garden, è ancora in corsa lo deve ad un solo giocatore: Jimmy Butler. Il leader indiscusso della formazione di Spoelstra offre una prova clamorosa, la migliore di questi playoff: 47 punti, 9 rimbalzi e 8 assist, con 16/29 al tiro, 4/8 dall'arco e un perfetto 11/11 nei liberi.

Massimo in carriera per il numero 22 degli ospiti in post season e la seconda migliore della storia degli Heat: il migliore è ovviamente LeBron James con 49. Butler è decisivo realizzando 17 punti soltanto nell'ultimo quarto, indirizzando una gara equilibrata: all'intervallo, Miami è avanti soltanto di un possesso (48-46) e nel finale è sotto 97-94: trascinata dal suo leader, però, la formazione ospite trova un decisivo parziale di 11-2. Butler si conferma trascinatore di una squadra che, però, contribuisce con tanti suoi effettivi al raggiungimento di gara-7: Lowry chiude in doppia doppia con 18 punti e 10 assist, Strus e Tucker ne mettono a referto 13 e 11, mentre sono 9 per Oladipo e 6 per Adebayo.

Boston, invece, non va oltre i 30 di un Jayson Tatum dalle percentuali vertiginose: 9/12 dal campo, 4/7 dall'arco e 8/8 a cronometro fermo, mentre sono solo 20 per Jaylen Brown. La coppia che finora ha fatto le fortune dei Celtics, però, tenta solo 7 tiri complessivi in tutta la ripresa: non bastano allora i 22 in uscita dalla panchina di White, visto che Udoka non trova supporto offensivo neanche in Horford, che realizza appena 3 punti. Smart (14) e Robert Williams (12) ci provano, ma il ko è inevitabile: si andrà a gara-7. Appuntamento all'FTX Arena nella notte tra domenica e lunedì, per scoprire chi sfiderà i Golden State Warriors per l'anello: Miami cerca la seconda partecipazione alle Finals nelle ultime tre stagioni (ko per 4-2 contro i Lakers nel 2020), mentre Boston non centra l'accesso alla serie decisiva dal 2010, quando come gli Heat si arrese 4-3 ai gialloviola di Los Angeles.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti