PLAYOFF NBA

Nba: Davis e James trascinano ancora i Lakers, Milwaukee vola sul 3-0

La coppia d'oro dei gialloviola realizza 55 punti nel 109-95 sui Phoenix che vale il 2-1 nella serie. Vittorie in trasferta per i Bucks a Miami e per i Nuggets a Portland

  • A
  • A
  • A

Nella notte Nba, i Lakers si prendono gara-3 dei playoff e, grazie al 109-95 ai Phoenix Suns, conducono ora 2-1: a trascinare i campioni in carica sono ancora Anthony Davis (34 punti e 11 rimbalzi) e LeBron James (21 punti, 6 rimbalzi e 9 assist). Vincono in trasferta Milwaukee e Denver: i Bucks travolgono Miami 113-84 e vedono le semifinali di Conference, i Nuggets passano 120-115 a Portland e si portano in vantaggio per 2-1 nella serie.

Getty Images

LOS ANGELES LAKERS-PHOENIX SUNS 109-95
Grazie ad un sontuoso terzo quarto, i Lakers vincono 109-95 il primo match interno dei playoff contro Phoenix e conducono ora la serie per 2-1. La sfida dello Staples Center, che ritrova la postseason dopo otto anni, si decide infatti al rientro dall'intervallo lungo, prima del quale il tabellone recita 43-40 in favore dei campioni in carica. L'allungo decisivo lo piazza un super Anthony Davis, apparso in forma esattamente come in gara-2: 18 dei 34 punti complessivi (accompagnati da 11 rimbalzi), arrivano proprio nel terzo periodo, chiuso 33-23 in favore dei gialloviola, che nel finale devono soltanto gestire un meritato successo. 55 dei 109 punti portano la firma di Davis e di LeBron James, vicinissimo alla doppia doppia con 21 punti, 9 assist e 6 rimbalzi e anche lui decisivo nel terzo quarto con 10 punti. L'unico a lottare davvero tra le fila dei Suns è Deandre Ayton, in doppia doppia con 22 punti e 11 rimbalzi. Chi esce ridimensionato da gara-3, invece, è Devin Booker, sugli scudi nei primi due match ma fermo a 19 punti, 5 rimbalzi e 6 assist in poco meno di 27 minuti. Adesso, i Lakers, dopo il ko al debutto nei playoff, sono avanti 2-1: gara-4 potrebbe rivelarsi uno snodo fondamentale per la serie di Los Angeles e Phoenix.

MIAMI HEAT-MILWAUKEE BUCKS 84-113
Milwaukee domina gara-3 e travolge 113-84 Miami, portandosi sul 3-0 nella serie. La sfida, di fatto, si chiude ben prima della sirena finale: all'intervallo lungo, i Bucks sono già avanti di 13 punti (49-36), vantaggio che viene replicato nel solo terzo quarto, con il +26 che fa calare il sipario sulla sfida e, probabilmente, sulla serie. Merito di un Giannis Antetokounmpo da doppia doppia e capace di arrivare a quota 17 sia nei punti che nei rimbalzi, con anche 5 assist. Il top scorer di serata è Middleton (22 punti, 8 rimbalzi e 5 assist), ma un prezioso contributo arriva anche da Holiday (19 e 12 assist). Jimmy Butler è l'unico a lottare negli Heat, ma i suoi 19 punti non bastano ad evitare la peggiore sconfitta interna nei playoff nella storia di Miami, che vede ora da vicino l'eliminazione dalla postseason. Adesso, Milwaukee avrà a disposizione il primo match point per volare in semifinale di Conference già in gara-4, sempre in casa degli Heat, chiamati a vincere per evitare un pesantissimo 4-0 e salutare i playoff.

PORTLAND TRAIL BLAZERS-DENVER NUGGETS 115-120
Denver si riprende il fattore campo e vendica il ko interno in gara-1 vincendo 120-115 in casa di Portland. I Nuggets partono forte e chiudono il primo quarto sul +9 (39-30), presentandosi all'intervallo lungo con un +5 (64-59) che i Blazers riescono ad annullare fino a 5 minuti dalla fine (91-91). Il parziale di 15-5, però, regala a Denver il definitivo vantaggio e il 2-1 nella serie. Merito di un Nikola Jokic che in 35 minuti realizza una doppia doppia con 36 punti e 11 rimbalzi, a cui aggiunge 5 assist. Tutto il quintetto dei Nuggets va in doppia cifra, con Rivers a 21, Porter a 15, Gordon a 13 e Campazzo a 11. Portland, invece, crolla nonostante l'ottimo match disputato da Damian Lillard, top scorer con 37 punti, 2 rimbalzi e 5 assist, con McCollum a 22 punti, Carmelo Anthony a 17 in 26 minuti e l'ex Jusuf Nurkic in doppia doppia e a quota 13 sia nei punti che nei rimbalzi. Con questa vittoria, Denver è ora avanti 2-1 nella serie: proverà a piazzare l'allungo decisivo già nel secondo match di Portland, mentre i Blazers dovranno rispondere al ko per non veder scappare via i Nuggets.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments