BASKET

Nba, accordo lega-giocatori: si parte il 22 dicembre

Ok anche al taglio degli stipendi per 800 milioni di dollari

  • A
  • A
  • A

Partenza il 22 dicembre (con training camp aperti a partire dal 1 dicembre), stagione regolare con 72 gare e una percentuale ("escrow") si dice attorno al 18% dei loro stipendi da destinare per i prossimi due anni a un fondo che a fine anno verrebbe ridistribuito tra i proprietari per permetter loro di attenuare le perdite sostenute in questi mesi, e in quelli futuri per via della pandemia. Sono i punti dell'accordo trovato tra giocatori e proprietari per il via alla stagione 2021/2022 di basket Nba.

Si tratterebbe di una cifra complessiva stimata attorno agli 800 milioni di dollari (in una forbice tra 720 e 800, per l'esattezza), con alcune delle superstar Nba che vedrebbero i loro guadagni anni subire un drastico taglio (LeBron James passerebbe, per fare un esempio, da 39.2 a 32.2 milioni). L'accordo dovrebbe essere ratificato nella tarda serata/notte di giovedì italiana. La ripartenza a fine dicembre potrebbe permettere alla lega di far entrare nelle proprie casse (e di conseguenza anche in quelle dei giocatori) tra mezzo miliardo e un miliardo di dollari.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments