Nba, playoff: OKC giustizia gli Spurs, è finale con Golden State

Impresa dei Thunder con San Antonio e serie chiusa sul 4-2: ora l'ultimo atto di Western Conference con gli Warriors

Nba, playoff: OKC giustizia gli Spurs, è finale con Golden State

Game over San Antonio. La corsa degli Spurs finisce a Oklahoma City: gara 6 se la prendono i Thunder, vincendo 113-99 e chiudendo definitivamente la serie sul 4-2. E ora per OKC c'è la finale di Western Conference (la quarta negli ultimi sei anni), dove Kevin Durant e compagni sfideranno sua maestà Steph Curry e Golden State. A proposito di KD: nella notte arriva un’altra prestazione monstre, con 37 punti, 9 rimbalzi e 2 assist.

Arrivederci all'anno prossimo per gli Spurs, a cui non è bastata una regular season da primi della classe con 67 vittorie: nella storia Nba soltanto una squadra con un record migliore non è riuscita ad arrivare alle Finals, ossia i Celtics 1972-73 (68 successi). Non è roba da poco. La verve di Tim Duncan si è schiantata sul muro Durant-Westbrook: 65 punti in due (i già citati 37+28 per Russ, a cui vanno aggiunti 12 assist del numero 0). La coppia inizia a far paura: i due hanno firmato almeno 25 punti in una gara playoff per la 34esima volta, superando due mostri sacri della storia come Kobe Bryant e Shaquille O'Neal, fermi a 33.

È stato il crollo degli Spurs dei veterani, accasciatisi con tre sconfitte consecutive contro i Thunder. E all'intervallo era già chiaro come sarebbe andata a finire: 55-31, dopo un primo quarto da 25-19. Il terzo periodo porta addirittura ad un clamoroso +39, salvo poi arrivare la reazione di San Antonio, quantomeno d'orgoglio. Chissà che non sia stata l'ultima gara per Ginobili e Duncan, chiamati a scegliere cosa fare da grandi. E ora OKC sarà di scena a Oakland: si comincia in California, nella notte tra lunedì e martedì.

TAGS:
Nba
Basket
San Antonio Spurs
Oklahoma City