Clippers, caso Griffin: picchia il magazziniere e si rompe la mano

Frattura alla mano, starà fuori oltre un mese. Via all'indagine Nba

Griffin, LaPresse

Blake Griffin, l'ala grande dei Los Angeles Clippers, si è procurato una frattura alla mano durante un violento alterco con Matias Testi, il magazziniere della squadra e grande amico dello stesso Griffin, durante una cena di gruppo nel viaggio verso Toronto. I due hanno iniziato a litigare all'interno del ristorante, poi la lite è proseguita all'esterno del locale. Il giocatore, candidato a partecipare all'All Star Game, starà fermo oltre un mese.

Il tutto è accaduto sabato notte. Testi ha riportato diverse contusioni al volto, mentre Griffin la frattura alla mano, per la quale è stato operato: lo stop sarà di oltre un mese. Entrambi sono stati immediatamente rispediti a casa. La polizia di Toronto non è stata coinvolta: non è stata sporta alcuna denuncia.

Severo e pesante il comunicato diffuso dai Clippers, che indagheranno con l'Nba anche per decidere i provvedimenti: "Comportamenti come quello di Blake non possono trovare posto nella nostra organizzazione e l'incidente non rappresenta quello che siamo come squadra. Stiamo conducendo un'indagine sull'accaduto, con la collaborazione della NBA. Alla conclusione delle indagini prenderemo adeguati provvedimenti".

Griffin ha spiegato su Twitter la situazione: "Un litigio con un mio amico è degenerato e mi dispiace che io abbia agito così nei confronti di qualcuno che mi sta a cuore. Voglio scusarmi con i Los Angeles Clippers, coi miei compagni e con i tifosi per aver creato questa situazione di disturbo. Sto lavorando con il team per trovare una soluzione per risolvere la questione e per tornare in campo il più in fretta possibile.

Arrabbiatissimo Doc Rivers, coach dei Clippers: "Purtroppo dobbiamo affrontare la realtà, e la realtà ci mette di fronte anche a questi casi. Non dovrebbero accadere queste cose. Inoltre non penso che 4-6 settimane siano un tempo di recupero realistico per il ritorno all'attività". Griffin era già ai box per un problema muscolare.

Non è la prima volta che Griffin si rende protagonista di fatti simili. Nel novembre del 2014 era venuto praticamente alle mani con un uomo in un night di Las Vegas: strappò dalle mani della persona il cellulare in seguito ad una foto con il flash. Non vi furono, però, implicazioni.

Clippers, caso Griffin: picchia il magazziniere e si rompe la mano

TAGS:
Blake griffin
Los angeles clippers