Nba, a Belinelli il derby italiano

Charlotte batte Denver in rimonta. Gli Spurs stoppano Westbrook, Golden State vola, riscatto Cavs

  • A
  • A
  • A

Undici gare in un intenso venerdì notte Nba. A Charlotte gli Hornets battono in rimonta i Denver Nuggets: Belinelli, 11 punti, si aggiudica il derby italiano con Gallinari, 19. Volano gli Warriors che superano i Rockets e centrano il decimo successo in fila. Restano in scia gli Spurs che superano i Thunder nonostante Westbrook in tripla doppia. LeBron James guida i Cavs, ok Celtics, Bucks e Raptors.

L'atteso derby italiano va a Marco Belinelli che con i suoi Charlotte Hornets supera 122-114 i Denver Nuggets di Danilo Gallinari. I padroni di casa ribaltano la gara nel quarto periodo con un 36-20 di parziale, in cui incidono tre triple di Marco Belinelli (11 punti finali), bravo ad affiancare Kemba Walker, 31 punti, e Frank Kaminsky, 22. A Denver, alla terza sconfitta di fila, non bastano i 19 punti di Gallinari e la sesta tripla doppia di Nikola Jokic da 26 punti, 13 rimbalzi e 10 assist (record assoluto per un europeo). Con questo successo Charlotte resta a 2 gare dall'ottavo posto a Est, idem Denver, a 2 gare dall'ottavo posto a Ovest dove ci sono i Blazers che però dovranno fare a meno per almeno due settimane del centro bosniaco Jusuf Nurkic, infortunato al perone della gamba destra.

Continuano a volare i Golden State Warriors che centrano la decima vittoria consecutiva battendo per la seconda volta in pochi giorni gli Houston Rockets, 107-98. A Oakland gli Warriors allungano nel quarto periodo grazie all'ottima difesa contro uno degli attacchi più prolifici della Lega: gran gara di Curry, 24 punti, e di Thompson, 20, spicca il contributo dalla panchina di Iguodala, 14 punti, e di JaVale McGee, 13 con 5 stoppate in 11 minuti. Per i Rockets 17 punti con 12 rimbalzi e 8 assist di James Harden. A Golden State replicano i San Antonio Spurs che battono a domicilio 100-95 gli Oklahoma City Thunder cui non basta la 39esima tripla doppia di Russell Westbrook, la quinta di fila, con 32 punti, 15 rimbalzi e 12 assist. Spurs trascinati da Kawhi Leonard, 28 punti.

A Est prosegue il testa a testa tra Boston e Cleveland. I Celtics vincono 117-116 a Orlando con 35 del solito mostruoso Isaiah Thomas e conservano mezza gara di vantaggio sui Cavs che piegano 122-105 i 76ers con 34 punti di LeBron James (Cleveland è 16-1 quando il Re supera i 30 punti). Lotta anche per il terzo posto con i Raptors che battono 111-100 i Pacers con 40 punti di uno strepitoso DeRozan e agganciano gli Wizards, ko 95-88 in casa degli Utah Jazz. Nelle altre gare c'è il successo in overtime dei Bucks 108-105 sui Pistons con 28 punti di Middleton, la vittoria 99-90 dei Grizzlies su Dallas, il colpo esterno dei Knicks a Miami 98-94 e il successo netto dei Pelicans sui Kings 117-89 con 37 punti e 13 rimbalzi del grande ex DeMarcus Cousins.

"Siamo stati molto più aggressivi nel quarto periodo, tutti noi abbiamo cambiato marcia", ha raccontato Marco Belinelli a fine partita. Umore diverso invece per Danilo Gallinari, che sente di aver perso forse in maniera definitiva il treno playoff: "Perdere due partite così come è successo a noi con le ultime due, fa male. Ma nonostante tutto, dobbiamo continuare a fare il nostro lavoro. Continuare a divertirci, a giocare con la mente libera e restare concentranti sul nostro lavoro".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments