QUALIFICAZIONI MONDIALI

Basket, qualificazioni Mondiali: l'Italia soffre, ma batte la Georgia. Gallinari ko

Gli azzurri faticano, in una gara ricca di alti e bassi, ma vincono la quinta gara su sei: gli ospiti cedono solo nel finale, col punteggio di 91-84. Apprensione per il Gallo

  • A
  • A
  • A
© IPP

Una gara sofferta e ricca di alti e bassi premia l'Italbasket, trascinata da Fontecchio e Gallinari alla vittoria contro la Georgia, che cede solo nel finale. Finisce 91-84 al PalaLeonessa, con gli azzurri che ottengono il quinto successo in sei partite nelle qualificazioni Mondiali e si avvicinano agli Europei con qualche automatismo da sistemare nella fase difensiva. Apprensione per il Gallo, uscito per infortunio toccandosi il ginocchio. 

Il PalaLeonessa di Brescia assiste a un'Italia dai due volti: letale in attacco con Gallinari e Fontecchio, rivedibile in difesa e nell'approccio ad ogni quarto: gli azzurri battono 91-84 la Georgia e ottengono la quinta vittoria nelle qualificazioni ai Mondiali, ma tremano per il Gallo, uscito per infortunio. Primo quarto complicato, contro un avversario che vende cara la pelle: è Fontecchio a trascinare gli azzurri, che svoltano quando il neo-giocatore degli Utah Jazz viene schierato con Gallinari e Melli. Si chiude sul 25-19 e ci si aspetta che l'Italia dilaghi nel secondo periodo, dove invece la Georgia si porta a sorpresa in vantaggio: parziale di 11-0 e grande reazione degli ospiti. Ci pensa ancora Fontecchio a suonare la carica, macinando punti su punti, fino a ristabilire un buon margine. Il punteggio è di 43-38 a metà partita, ma la Georgia continua a lottare con grande veemenza e sa ribaltare nuovamente tutto nel terzo quarto: parziale di 12-0, al quale Pozzecco reagisce affidandosi a Gallinari, che con tre canestri consecutivi rimette in riga l'Italia. Tonut pareggia e gli azzurri tornano in vantaggio, salvo poi commettere una sciocchezza che rimette in gioco la Georgia: è 66-66 quando manca solo un tempo. Il quarto periodo è quello della paura per l'Italia: Gallinari si fa male al ginocchio, venendo portato fuori a braccia. Gli azzurri si disuniscono e rischiano grosso, ma dopo qualche minuto in apnea si risollevano con tre triple consecutive: Ricci, Datome e Spissu portano l'Italia sul +8. La fuga dell'Italbasket viene annullata da McFadden, che ristabilisce la parità a due minuti dal termine, ma il finale è tutto azzurro: la tripla di Fontecchio e i liberi di Melli ci consentono di effettuare il break decisivo. Arriva così la quinta vittoria in sei gare delle qualificazioni ai Mondiali 2023: l'Italia batte la Georgia 91-84. E ora sotto con gli Europei: il 2 settembre il debutto contro l'Estonia.

POZZECCO: "PREOCCUPATI PER GALLINARI"
"Italia-Georgia e questa splendida vittoria non contano nulla rispetto a quello che è accaduto oggi al Gallo. In queste settimane abbiamo visto quanto fosse contento di giocare con questo gruppo, per me è un orgoglio allenare uno dei giocatori piu' forti della storia del basket italiano e anche stasera vederlo in campo è stato un piacere degli occhi per tutti. So che ripeto ossessivamente che sono orgoglioso dei miei ragazzi ma la verità è che ogni volta che leggo questo concetto, che è l'unico che riconosco come allenatore, sono l'uomo più felice del mondo perché sono veramente grato a loro. Questi ragazzi sono splendidi". Questa l'analisi del coach Gianmarco Pozzecco dopo la vittoria dell'Italbasket sulla Georgia, match valido per le qualificazioni al Mondiale. "Quanto al Gallo, so cosa vuol dire infortunarsi al ginocchio, l'ho provato, mi auguro che non abbia nulla ma la diagnosi non c'è ancora, dobbiamo aspettare qualche ora, ovviamente preghiamo tutti che non abbia nulla. Con Gallo avremmo potuto vincere l'Europeo ma non sono triste perché eventualmente senza di lui faremo più fatica ma per lui, che meritava e merita di esserci. Infine, voglio ringraziare Brescia e tutti i tifosi per il grande affetto che ci hanno dimostrato stasera", ha concluso.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti