NUOTO EUROPEI

Nuoto, Europei: l'Italia chiude col triplo oro di Pilato, Panziera e Quadarella

La tarantina chiude davanti a tutte nei 50 rana, sfiorando un nuovo record del mondo. La trevigiana vince i 200 dorso, la romana s’impone nei 400 stile libero. Razzetti secondo nei 400 misti, due bronzi per le staffette 4x100 miste

  • A
  • A
  • A

Arrivano altre medaglie azzurre nell’ultima giornata degli Europei di nuoto di Budapest. Nella finale dei 50 rana femminile Benedetta Pilato, autrice del fresco record del mondo di ieri (29"30), si prende meritatamente l’oro, seppur andando 5 centesimi più “lenta” di 24 ore fa. Stessa medaglia per Margherita Panziera, nei 200 dorso, e per Simona Quadarella, nei 400 stile libero. Argento per Alberto Razzetti nei 400 misti; bronzo nella 4×100 mista.

Vedi anche Europei di nuoto: Pilato stabilisce il record del mondo nella semifinale dei 50 rana nuoto Europei di nuoto: Pilato stabilisce il record del mondo nella semifinale dei 50 rana

Dopo la grande impresa di ieri, non poteva che aggiudicarsi una meritatissima medaglia d’oro Benedetta Pilato. Il record del mondo stabilito da lei stesso nella semifinale di 24 ore fa (29"30) viene soltanto sfiorato per appena 5 centesimi, ma in ogni caso nei 50 rana non c’è assolutamente storia. La nuotatrice tarantina parte a spron battuto e per tutte le altre non c’è alcuna possibilità di rimonta. Gli Europei di nuoto a Budapest consacrano la 16enne: la prima e la seconda prestazione all-time sono sue. Dietro a Benedetta Pilato, arrivano la finlandese Ida Hulkko in 30″19 e la russa Yuliya Efimova in 30″22. Niente da fare invece per l'altra nuotatrice italiana che ha disputato la finale, Arianna Castiglioni, in sesta posizione con il tempo di 30″35.

Ma non finisce qua. Anche Margherita Panziera conquista la medaglia d’oro e lo fa nei 200 dorso. Finale più complicata del previsto a causa di un primo 100 molto veloce di Cassie Wild, calata però poi nel finale. L’azzurra chiude in 2’06″08; argento per la britannica in 2’07″74 e bronzo per l’ungherese Burian in 2’07″87. Margherita Panziera è la quarta italiana a concedere il bis europeo dopo Filippi, Pellegrini e Quadarella.

Medagliere azzurro che si completa con un altro straordinario oro. E si tratta del sesto consecutivo in campo continentale per Simona Quadarella, autrice di un finale travolgente nella finale dei 400 stile libero: 4’04’’66 è il tempo stabilito dalla 22enne romana, che tiene in gara le rivali fino ai 350 metri per poi staccarle tutte cambiando passo in modo repentino. È ancora lei la star dei Campionati Europei. Argento per Egorova con 4’06″05; bronzo per Kapas in 4’06″90.

Medaglia d’argento, invece, per Alberto Razzetti. Nei 400 misti va in scena un fantastico finale del ligure, che sbriciola il personale con 4’11″17 ed è secondo alle spalle del sorprendente giovane russo Borodin, primo in 4’10″02 che è il nuovo record del mondo juniores, Terzo il britannico Litchfield in 4’11″56. Quinto Pier Andrea Matteazzi con il personale anche lui migliorato nettamente in 4’12″79.

Si chiude, infine, molto bene anche nella 4×100 mista: record italiano per la staffetta azzurra maschile (Ceccon, Martinenghi, Burdisso e Miressi), che chiude con il tempo di 3’29″93 prendendosi la medaglia di bronzo. Oro per la Gran Bretagna in 3’28″59, argento per la Russia in 3’29″50. Stesso risultato per quanto riguarda invece quella femminile: terzo posto ottenuto dal quartetto composto da Panziera, Castiglioni, Di Liddo e Pellegrini grazie soprattutto alla rimonta di quest’ultima, che riesce a sopravanzare la Svezia nonostante i 7 decimi di ritardo con i quali era partita negli ultimi 100 metri. Alla fine per l’Italia, a Budapest, sono 44 le medaglie complessive tra piscina, artistico, tuffi e acque libere: 10 ori, 14 argenti e 20 bronzi.

PILATO: "MIO PRIMO ORO EUROPEO, SONO CONTENTA"
"Sono contenta. Un po' me l'aspettavo, ma è comunque la mia prima medaglia in un Europeo. Non mia aspettavo di fare meno di ieri anche se soli 5 centesimi sono comunque un buon risultato". Cosi' la 16enne azzurra Benedetta Pilato dopo l'oro nei 50 rana a Budapest, ottenuto con il tempo di 29"35, poco oltre il primato mondiale stabulito ieri. "Tra due giorni torno a casa e sono davvero soddisfatta. E poi mi manca tanto il mio cane...".

PANZIERA: "GESTITO BENE SETTIMANA DURA"
"Sono contenta del tempo, significa che sto lavorando bene. Sono riuscita a gestire una settimana dura. Non mi è piaciuto come ho gestito la gara, guardando troppo a non farmi superare dalle avversarie, ma in fondo era una finale europea". Così Margherita Panziera dopo l'oro nei 200 dorso a Budapest. "Anche la giornata sta andando bene, speriamo di salire ancora con le staffette", ha aggiunto, riferendosi agli ori vinti dall'Italia, che con il suo sono per ora quattro.

QUADARELLA: "CARICA INCREDIBILE VERSO TOKYO"
"Finalmente e' finita, piango perche' non me l'aspettavo. Poi mi sono emozionato perche' ho visto un video di mia sorella, è grazie a lei che sono diventata quella che sono". Lo ha detto Simona Quadarella dopo la vittoria della medaglia d'oro agli Europei. Ripetuta l'impresa degli Europei di Glasgow con tre ori. "Avevo più paura, mi sentivo meno sicura. Non solo per il periodo difficile per tutti, ma perche' un po' le pressioni le sento e voglio sempre fare la mia figura. Nell'ultimo 50 non ne avevo più, ma ho dato tutto", ha aggiunto. Un tris di vittorie fondamentale in chiave Olimpiadi. "E' importantissimo e mi dà una carica incredibile", ha concluso.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments