BOXE

Fury batte Wilder e mantiene titolo massimi Wbc

A Las Vegas il britannico ha steso l'americano per la seconda volta consecutiva: "Sono il re e sono ancora qui"

  • A
  • A
  • A

Tyson Fury ha mantenuto la sua cintura Wbc dei pesi massimi battendo a Las Vegas per la seconda volta consecutiva Deontay Wilder, per ko nell'undicesimo round. Il 33enne britannico, ancora imbattuto in 32 incontri, compreso un pareggio concesso nel dicembre 2018 contro l'americano, che ha poi battuto nel febbraio 2020, ha dominato l'incontro, ma è anche caduto due volte a terra, rialzandosi. 

"E' stata una delle vittorie più grandi della mia vita. Io sono il migliore, ma Wilder è il secondo più forte del mondo. Lo so perché l'ho battuto tre volte. Chi è venuto a vedere una grande boxe è stato accontentato. Sicuramente vi ricorderete del 10 ottobre 2021", le parole di Fury.

Il pugile britannico sa che la vittoria contro Deontay Wilder ha qualcosa di speciale. Il match di Las Vegas è finito all'undicesima ripresa, quando Fury e Wilder si sono gettati in attacco insieme, un'ultima aggressione brutale di un match feroce, con quattro knockdown fino a quel momento, due per parte. "Ringrazio il mio allenatore, senza di lui non sarei arrivato sin qui - ha aggiunto Fury al termine dell'incontro - . Mi ha fatto credere in me stesso ed io ho seguito il suo percorso. Sono il re e sono ancora qui".

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments