Nibali in crisi. L'Astana: "Faremo accertamenti medici"

Il medico: "Esami clinici per capire se ci sono motivi per questo rendimento"

Nibali, LaPresse

Vincenzo Nibali, oggi in crisi negli ultimi chilometri della 16.a tappa del Giro, sarà sottoposto nelle prossime ore a una serie di esami clinici per capire "se ci sono elementi di salute che giustifichino il rendimento attuale inferiore alle aspettative". Lo ha detto - intervistato dalla Rai - il medico dell'Astana Emilio Magni. "Mi sono già attivato. Mercoledì non sarà possibile, penso giovedì".

Al termine della tappa Vincenzo Nibali ha proseguito direttamente verso l'albergo. Si è infilato in stanza per doccia e massaggi, nessuna parola. Come hanno riportato gli inviati di Premium Sport Davide Dezan e Carlo Landoni, il capitano dell'Astana ha fatto trapelare dal proprio ufficio stampa una breve dichiarazione: "È evidente che non sono io, me ne sono reso conto. Non capisco il perché, io fisicamente mi sento bene. Voglio approfondire la questione, per questo faremo degli accertamenti clinici e medici".

Parole arrivate poco dopo le dichiarazioni rilasciate dal ds dell'Astana Slongo: "Ci stiamo chiedendo anche noi cosa stia succedendo. C'è qualcosa che non va. Già dopo la cronoscalata, attraverso un'analisi, avevamo dato la colpa alla classica giornata no. Ma ora è evidente che bisogna andare a fondo e il nostro medico farà degli accertamenti. Sembrava brillante, poi si è un po' spento. È giusto capire se qualcuno ha sbagliato o se c'è un problema fisico, dobbiamo capire i motivi".

Una sorta di resa, dunque, per Nibali. L'arrivo di Andalo lo ha praticamente estromesso in maniera definitiva dalla lotta per la maglia rosa. Lo "Squalo dello Stretto" è attualmente al quarto posto nella generale a 4 minuti e 43 secondi da Kruijswijk. Il secondo posto di Chaves è attualmente lontano 1'43"

TAGS:
Nibali
Giro d'italia