CICLISMO

Ciclismo, Ganna: "Avevo buone sensazioni, sognavo di vincere in casa dei belgi"

L'azzurro: "Molto importante aver mantenuto questa medaglia. E che stimolo Evenepoel e Van Aert"

  • A
  • A
  • A

Filippo Ganna stremato ma al settimo cielo dopo la vittoria mondiale nella cronometro: "Arrivavo con buone sensazioni ma non sapevo come sarebbe andata. È molto importante per me aver mantenuto questa medaglia". "Quando ho iniziato la mia gara volevo vincere. Volevo tenere questa maglia (da campione del mondo, ndr) ancora un anno. Eravamo tutti i migliori in gara, ho grande rispetto per ogni avversario, ma vincere in casa dei belgi è davvero speciale" continua l'azzurro.

Ganna conclude: "La mia condizione è salita di livello nell'ultima settimana, dopo gli Europei di Trento le cose si sono sistemate. Era importante difendere la maglia iridata. Per me era un sogno vincere oggi. Ho fatto una grande prova, è tutto fantastico, ringrazio il mio staff. Devo ringraziare i ragazzi belgi (Evenepoel e Van Aert, ndr), mi hanno motivato per migliorarmi. C'è molto rispetto tra noi".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments