Biathlon, Mondiali Östersund: gioia Lisa Vittozzi, è medaglia d'argento

L'azzurra arriva alle spalle della campionessa olimpica Hanna Öberg, ottava con due errori al poligono Dorothea Wierer

  • A
  • A
  • A

Sorriso d'argento per Lisa Vittozzi ai Mondiali di Biathlon di Östersund: la 24enne di Sappada conquista infatti il secondo posto alle spalle di Hanna Öberg, campionessa olimpica e che ha trionfato sulle nevi di casa con il tempo di 43:10.4. Alle sue spalle, con un distacco di 23.6 secondi, arriva l'azzurra, fenomenale ai poligoni. Bronzo alla francese Justine Braisaz, ottava con due errori al poligono l'altra italiana Dorothea Wierer. Con questo secondo posto, Lisa Vittozzi si aggiudica anche la Coppa di specialità.

Praticamente perfetta. Non si può usare altro giro di parole per descrivere quanto compiuto a Östersund da Lisa Vittozzi, capace di prendersi la medaglia d'argento che nella sua personale bacheca aggiungerà al bronzo olimpico di Pyeongchang e alle altre due medaglie di bronzo conquistate ai Mondiali di Kontiolahti e proprio qui a Östersund. Ma erano tutte medaglie arrivate in staffetta e staffetta mista, mentre questo argento è tutto suo. E solo l'inarrivabile Hanna Öberg, già campionessa olimpica nel 2018 e sospinta anche dal tifo del suo pubblico svedese, impedisce all'Azzurra di centrare addirittura un sensazionale oro.

Nella 15 km individuale femminile, infatti, la 24enne di Sappada riesce ad arrivare al traguardo con uno splendido 0 ai poligoni: nessun errore per lei, con un secondo posto finale che quindi oltre al prestigio della medaglia le permette di fare un importante balzo in avanti nella classifica generale di Coppa del Mondo. Partita nel secondo gruppo di atlete con l'altissimo pettorale numero 56, Vittozzi deve aspettare a lungo per confezionare la sua impresa. Che arriva passo dopo passo in un entusiasmante crescendo: nessun errore a terra, 5/5 anche dopo il secondo poligono (quando è quarta a 18.5 secondi da Öberg), altra posizione guadagnata al terzo poligono e poi, nel finale in piedi, il perfetto 20/20 è completato.

A quel punto Lisa deve solo aspettare l'arrivo sul traguardo di Justine Braisaz, con un errore al tiro ma a soli 29 secondi da Öberg a un km e mezzo dal traguardo. La francese non riesce però a recuperare il divario che le serve per piazzarsi al secondo posto e deve accontentarsi del terzo, completando la giornata praticamente perfetta di Lisa Vittozzi.

Un pizzico di rammarico in più, invece, per Dorothea Wierer, che chiude con un 18/20 al tiro dopo due errori al secondo poligono. Quarta al traguardo, l'altoatesina chiude poi all'ottavo posto man mano che arrivano le altre atlete. Un vero peccato per lei, che dopo una partenza strepitosa era addirittura prima dopo l'iniziale poligono.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments