Mayweather batte Pacquiao ai punti

All'americano il 'Match del secolo' sul ring di Las Vegas

di
  • A
  • A
  • A

Floyd Mayweather batte ai punti Manny Pacquiao e si aggiudica il Match del Secolo, riunendo le corone dei pesi welter Wba, Wbc e Wbo. Verdetto unanime alla MGM Grand Garden Arena di Las Vegas (118-110, 116-112, 116-112), gremita in ogni ordine di posto, con il filippino che prova a fare il match e l'americano maestro della difesa. Per Money, ancora imbattuto, è la vittoria numero 48, mentre per Pac Man è la sesta sconfitta in carriera.

La grandissima attesa per quello che è stato definito il Match del Secolo tra i due migliori pugili in circolazione non è stata ripagata sul ring, dove è andato in scena un incontro poco spettacolare, soprattutto a causa di Mayweather, che ha disputato un match prettamente difensivo. L'americano ha portato pochissimi colpi (anche se precisi, soprattutto con il diretto destro), resistendo agli assalti di Pacquiao che, ultime due riprese a parte, ha sempre provato a fare il match, facendo traballare con un perfetto sinistro d'incontro il campione americano nel quarto round. Da perfetto calcolatore, Money ha saputo piazzare i colpi giusti al momento giusto, infischiandosene dello spettacolo e dei milioni di spettatori che hanno pagato profumatamente per assistere allo spettacolo in pay per view.

Il verdetto dei giudici è destinato a far discutere, perché ha premiato oltremodo la tattica prettamente difensiva di Mayweather. In particolare, il primo cartellino, 118-110 punisce troppo severamente Pacquiao, mentre sono stati più equilibrati gli altri due giudici, che hanno assegnato quattro punti all'americano. Il filippino, sempre generoso, ha probabilmente perso la sfida negli ultimi due round, dove non è mai riuscito a centrare il bersaglio, in particolare nell'11° round, il più netto a favore di Money. Pac Man può rammaricarsi soprattutto per due riprese, la quarta e la sesta, dove ha messo alle corde l'avversario: in particolare nel quarto round un suo sinistro d'incontro ha fatto tremare Mayweather che ha incassato il colpo e rischiato di finire al tappeto.

Poi è prevalsa la tattica dell'imbattuto campione, un autentico computer capace di schivare la maggior parte dei pugni del filippino, che potrà consolarsi con una borsa di 120 milioni di dollari e l'affetto del suo popolo, che lo considera quasi un Dio. Per Mayweather, invece, 180 milioni di dollari e il record di Rocky Marciano ormai lì a un passo, a un solo incontro. Probabilmente l'ultimo di una carriera poco spettacolare, ma estremamente redditizia.

A fine match, Mayweather è soddisfatto per la vittoria. "Voglio ringraziare Dio per questo successo e tutti i tifosi – le sue prime parole – Ho fatto un quello che dovevo fare, ho combattuto in modo intelligente. A settembre farò il mio ultimo combattimento". Poi rende onore a Pacquiao: "E' un grande combattente, ora capisco perché è uno dei migliori". Deluso il filippino: "Pensavo di aver vinto, lui non ha fatto nulla, si è solo mosso sul ring".

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments