Boxe: Joshua è il re dei massimi

A Wembley battuto per kot all'11a ripresa Wladimir Klitschko

di
  • A
  • A
  • A

Nel tempio di Wembley, davanti a una cornice di 90mila spettatori, Anthony Joshua si è confermato re dei pesi massimi battendo per kot all'11a ripresa Wladimir Klitschko. Grande spettacolo a Londra, con l'idolo di casa che manda al tappeto l'ucraino al 5° round, ma nel 6° è lui stesso a finire giù. Decisiva la penultima ripresa, con Joshua che ha steso 2 volte l'ex campione prima che l'arbitro decretasse la fine.

C'era grandissima attesa per il match tra i due più grandi interpreti dei pesi massimi in attività e lo spettacolo visto sul ring è stato davvero straordinario. Alla fine l'ha spuntata Joshua, il più giovane, il presente e il futuro di questo sporto e anche il più fresco dal punto di vista atletico, ma il 41enne Klitschko è uscito da Wembley davvero a testa alta, visto che fino all'epilogo ha retto benissimo ed era in leggero vantaggio sul beniamino inglese.

Sono state tre le riprese che hanno entusiasmato tifosi e addetti ai lavori. Dopo una fase di studio iniziale, l'incontro si è scaldato al quinto round. Joshua è partito a testa bassa e in pochi secondi ha mandato al tappeto l'ucraino, bravo però a reagire e a mettere a sua volta in difficoltà l'avversario. Il sesto round è stato il grande capolavoro dell'ex campione, che ha buttato giù Joshua con un terrificante destro al volto. A questo punto, la sua grande colpa è stata quella di non riuscire a trovare il pugno del ko contro un rivale in difficoltà. 

Il match è così tornato sui binari dell'equilibrio fino all'11° e decisivo round, quando Joshua ha alzato il ritmo e per Klitschko sono stati davvero dolori. Contato due volte, l'ucraino ha provato a portare a termine la ripresa, ma l'inglese non ha rallentato la sua azione costringendo l'arbitro a intervenire e decretare il ko tecnico.

A fine match grandi complimenti e convenevoli tra i due pugili
: dopo quello visto stasera, ipotizzare una rivincita non è così azzardato. Klitschko ha annunciato di voler continuare, a dispetto dei 41 anni: intanto si consola con una borsa da 18 milioni di euro, la stessa del campione olimpico a Londra 2012 che sogna ora di sbarcare negli States. Per entrare nell'Olimpo Joshua sa bene che deve andare alla conquista dell'America. E lo fa con un record di tutto rispetto: 19 incontri tutti vinti per ko.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments