Dakar, bis di Loeb tra le auto

Il francese della Peugeot vince la frazione ed è secondo in classifica generale alle spalle del connazionale. Tra le moto Sunderland spodesta Barreda

  • A
  • A
  • A

Sebastien Loeb concede il bis e centra la seconda vittoria di tappa alla Dakar 2017 con partenza a Tupiza e arrivo a Oruro in Bolivia. Il francese della Peugeot chiude la frazione, accorciata per le cattive condizioni meteo, davanti allo spagnolo Nani Roma e al compagno di squadra Stephane Peterhansel: quest'ultimo è il nuovo leader della generale. Si ritira Carlos Sainz. Tra le moto vittoria di tappa e primato in classifica per Sam Sunderland.

La quinta tappa della Dakar aveva regalato una grossa sorpresa già nella notte con un altro ritiro eccellente dopo quello del qatariota Nasser Al-Attiyah: Carlos Sainz, vincitore dell'edizione 2010 e uno dei favoriti per il successo finale anche quest'anno, era infatti costretto a dare forfait dopo l'incidente nella quarta tappa dove era finito in un burrone danneggiando pesantemente la sua Peugeot.

Poi inizia la gara (accorciata a 219 chilometri su decisione della direzione di corsa) e ancora una volta è Loeb a lasciare il segno: il francese della Peugeot, che aveva trionfato tre giorni fa in Argentina a San Miguel de Tucuman, mette tutti in fila anche in Bolivia chiudendo la prova in 2h.24'03" con un vantaggio di 44" sullo spagnolo Nani Roma e di 1'31" sul connazionale e compagno di squadra Stephane Peterhansel, da stasera nuovo leader della generale con 1'09" di vantaggio sullo stesso Loeb e 4'54" su un altro francese, Cyril Despres, in una graduatoria che - almeno nelle posizioni che contano - parla ormai una sola lingua. Doppio tracollo per il sudafricano Giniel De Villiers (Toyota) e per il finlandese Mikko Hirvonen (Mini), staccati rispettivamente di 30 e 43 minuti da Loeb.

Stravolgimenti anche per quanto riguarda le moto dove la quinta tappa sorride al britannico Sam Sunderland (Ktm) che stravince la frazione con un vantaggio di 7'19" sul francese Adrien Van Beveren e di 9'31" sullo spagnolo Joan Pedrero. Sunderland vola quindi al comando della classifica generale spodestando lo spagnolo Joan Barreda, penalizzato di un'ora al termine della tappa di ieri per avere effettuato il rifornimento in una zona non consentita dal regolamento. Alle spalle di Sunderland, con un ritardo di 12 minuti, c'è il cileno Pablo Quintanilla (Husqvarna).

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments