HomeHome
Menu

Nations League, festa Gibilterra contro l'Armenia: prima vittoria in match ufficiali

Decisivo il rigore di Chipolina. Prima del match suonato l'inno del Lichtenstein anziché quello di Gibilterra

Nations League, festa Gibilterra contro l'Armenia: prima vittoria in match ufficiali

Dolcissime prime volte, quelle che non ti scordi mai. Gibilterra ha vinto il primo match ufficiale della sua storia. Un rigore di Chipolina ha regalato alla nazionale della rocca la vittoria per 1-0 sul campo dell'Armenia, a Yerevan. Dal 2013, anno della sua affiliazione alla Fifa, Gibilterra aveva vinto in amichevole solo con Lettonia e Malta. Questa in Nations League, serie D girone 4, è la prima volta in assoluto nella quale Gibilterra colleziona dei punti. Nelle 22 partite ufficiali giocate prima di questo successo, Gibilterra aveva collezionato 22 sconfitte e subito 107 gol.

PRIMA DEL MATCH SUONATO L'INNO SBAGLIATO

La vittoria di Gibilterra è stata preceduta da un episodio curioso, occorso poco prima del fischio d'inizio. Nello stadio armeno al momento degli inni, anziché l'inno di Gibilterra è risuonato l'inno del Liechtenstein. Gibilterra ha come proprio inno God Save the Queen, ovvero quelli britannico, invece è risuonato l'inno del Liechtenstein, che ha la stessa identica melodia di God Save the Queen ma parole completamente differenti.

La federcalcio di Gibilterra si è detta molto seccata dalla vicenda, mentre quella armena si è prontamente scusata.

TAGS:
Gibilterra
Nations league

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X