Golf, slitta il rientro di Tiger Woods

L'ex numero 1 al mondo: "Non sono ancora pronto"

Tiger Woods (Ansa)

Slitta ancora il rientro di Tiger Woods. L'ex numero 1 del golf mondiale, che sarebbe dovuto ritornare sul green dopo 14 mesi di assenza al Safeway Open che scatterà giovedì, ha annunciato il forfait e rimandato (probabilmente a dicembre) l'atteso ritorno. "Dopo averci pensato a lungo e dopo un'onesta riflessione, mi sono reso conto di non essere ancora pronto per giocare né un torneo del Pga Tour né in Turchia" ha annunciato l'americano.

Woods, che non gioca un torneo PGA dall'agosto del 2015, quando chiuse al 10° posto il Wyndham Championship, aveva in un primo momento annunciato il suo rientro per questo giovedì, 14 mesi dopo la terza operazione in meno di due anni per risolvere i problemi alla schiena che lo hanno afflitto nelle ultime stagioni. Poi la marcia indietro e l'ennesimo rinvio.

"Mi sto allenando duramente, giorno dopo giorno, e fisicamente mi sento molto meglio, ma il mio gioco non è ancora al livello necessario per sfidare questi grandi campioni - ha scritto sul suo sito internet -. Dopo averci pensato a lungo e dopo un'onesta riflessione, mi sono reso conto di non essere ancora pronto per giocare né un torneo del Pga Tour né in Turchia. Ora continuerò ad allenarmi per riuscire a rientrare almeno all'evento della mia fondazione, l'Hero World Challenge, che si giocherà alle Bahamas dal 2 al 4 dicembre".

IL TWEET DI WOODS

TAGS:
Tiger woods
Golf
Slitta rientro

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X