TENNIS

Tennis, Us Open: Zverev in finale con Thiem dopo un'epica rimonta

Il tedesco ha la meglio in cinque set su Carreño Busta recuperando dallo 0-2. Avanti in tre set l'austriaco, che elimina Medvedev

  • A
  • A
  • A

La finale degli Us Open sarà un affare tra Alexander Zverev e Dominic Thiem. Il tedesco deve sudare però sette camicie per avere la meglio su Pablo Carreño Busta, a cui deve recuperare due set di svantaggio. Finisce 3-6, 2-6, 6-3, 6-4, 6-3 dopo tre ore e mezza di battaglia e un'epica rimonta. Doppio tie-break ma tre soli set, invece, per l'austriaco contro Daniil Medvedev: 6-2, 7-6(7), 7-6(5) il punteggio al termine della partita.

Comunque vada, sarà un evento. Era dal 1994 che a Flushing Meadows non si presentava un tedesco in finale (era Michael Stich, poi perse contro Andre Agassi). E non era mai successo a un austriaco. I due uomini che riscrivono gli almanacchi rispondono ai nomi rispettivamente di Alexander Zverev e Dominic Thiem, che si contenderanno l'ultimo atto di questi Us Open caratterizzati dall'assenza di Nadal e Federer e dalla squalifica di Novak Djokovic contro Pablo Carreño Busta.

E proprio quest'ultimo sfiora una nuova epica, impresa, stroncata però da uno Zverev in grado di risollevarsi da una capitolazione che poteva arrivare già nel terzo set. Quando però la partita svolta, dopo due set che lo spagnolo si era preso con grande autorevolezza.

Nel primo, infatti, era riuscito a resistere a una prima palla break portandosi sul 2-1 e poi conquistando il servizio a Zverev per il 3-1. Il doppio break arrivava al sesto game, con il tedesco in grado solo di dimezzare il divario. Ancora più a senso unico il secondo set, con addirittura cinque giochi di fila a premiare Carreño Busta, che vola sul 5-0 dopo un eterno game e quattro palle break annullate dall'avversario. Zverev trova però il modo di rientrare in partita con un veloce 6-3 nel terzo set (il tutto si sviluppa nel giro di mezz'ora o poco più), per poi sorpassare l'avversario sul 4-3 nel quarto e mettere il quinto in discesa con il break conquistato già al primo game.

Decisamente meno scomoda la partita di Thiem contro Medvedev: il russo cede di schianto nella seconda parte del primo set (i due break per l'austriaco arrivano al sesto e ottavo game). Poi Thiem non perde la lucidità e gli recupera il servizio che l'avversario gli aveva strappato nel game iniziale del secondo set, portandosi sul 5-5 e risolvendo a proprio favore il tie-break. La storia si ripete nel set decisivo, con un 2-0 Medvedev che si trasforma in un 5-4 poi confermato sul 5-5 nel turno di servizio di Thiem, bravo a gestire il 4-0 del tie-break portandosi a casa il 7-5 che gli vale la storica finale.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments