AUSTRALIAN OPEN

Australian Open: Sara Errani senza problemi contro Venus Williams, Giorgi out

In una sfida fra veterane, l'azzurra sorprende ancora imponendosi con un netto 6-1, 6-0, in un'ora e tre minuti di gioco

  • A
  • A
  • A

Sara Errani continua a sognare: la bolognese supera, nel secondo turno degli Australian Open, l’ostacolo Venus Williams, imponendosi con un netto 6-1, 6-0 in 63 minuti di gioco. Per la veterana azzurra è la prima qualificazione al terzo turno del torneo dal 2015: ora affronterà la taiwanese Hsieh. Abbandona invece i sogni di gloria Camila Giorgi, che cede 6-2, 6-4 in un’ora e 21 minuti alla polacca Iga Swiatek, numero 15 del seeding.

 errani
Getty Images

L’Italia del tennis al femminile esulta con Sara Errani, che conferma in maniera decisa la propria candidatura a mina vagante del primo Slam stagionale. La bolognese, infatti, prosegue il suo fantastico inizio di torneo agli Australian Open dopo la vittoria contro la cinese Wang e nel secondo turno sorprende, senza apparente difficoltà, l’eterna Venus Williams, attualmente numero 81 della classifica Wta ma cliente sempre molto difficile nonostante i 40 anni d’età. La Errani, che nella graduatoria mondiale femminile occupa la posizione 134 ma conosce a sua volta molto bene i piani alti della Wta, non si fa intimidire dal blasone della maggiore delle sorelle Williams: le infligge anzi una sconfitta netta, senza appello, un 6-1, 6-0 raccolto in appena 63 minuti di gioco, con un andamento del match a senso unico. L’azzurra perde infatti soltanto il quinto game della prima frazione, conteso comunque fino all’ultimo e ceduto solo ai vantaggi. Per il resto quella della 33enne è una prova perfetta, sigillata al terzo match point tra gli applausi dei presenti e della propria avversaria. È la prima volta dal 2015 che la Errani avanza al terzo turno dello Slam sul cemento di Melbourne: la prossima avversaria sarà la taiwanese Hsieh Su-wei, giustiziera della canadese Andreescu.

Non riesce invece a superare l’ostacolo del secondo turno Camila Giorgi: la numero 1 azzurra, che occupa il 79° posto nella classifica Wta, non ce la fa a ribaltare il pronostico della vigilia contro la polacca Iga Swiatek, numero 17 al mondo e testa di serie numero 15 del torneo. Quasi completamente sopraffatta nel primo set, in cui riesce a vincere soltanto due giochi, la marchigiana parte male anche nella seconda frazione perdendo il game d’apertura sul proprio servizio ma recupera il break di svantaggio e arriva a un punticino dal possibile 4-2: Swiatek, però, rimonta in maniera brillante, annullando due palle break all’avversaria e recuperando anche il gioco successivo sul servizio dell’azzurra. Non basta l’ultimo sprazzo d’orgoglio da parte della 29enne nativa di Macerata, che si riporta sotto sul 4-5 ma crolla nel game numero dieci, che la vincitrice del Roland Garros 2020 conquista senza lasciare punti alla propria avversaria. Finisce dunque 6-2, 6-4 per la Swiatek: con l’eliminazione della Giorgi, resta solo Sara Errani, dunque, a difendere l’onore dell'Italia nel tabellone femminile degli Open di Australia.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments