Sbk a Donington, Sykes: "Possiamo ancora migliorare"

Giugliano: "La moto oggi non andava". Rea: "Deluso da me stesso"

Tom Sykes dominatore assoluto sul circuito di Donington Park. Il pilota britannico è entusiasta per la sua quarta vittoria stagionale e il suo secondo posto in classifica generale: "Weekend fantastico. La moto non era perfetta come nel warm-up, ma comunque abbiamo fatto del nostro meglio. C'è stato un bel progresso nelle ultime quattro gare, ma manca ancora qualcosina. Continueremo a lavorare e riusciremo a migliorarci".

Delusissimo Jonathan Rea che non vince ormai da sei gare: "Ce l'ho messa tutta. Sono deluso con me stesso perché la squadra mi ha dato una moto perfetta. Negli ultimi giri però ho avuto un po' di crampi alle braccia e facevo fatica a spingere. Ho cercato di essere aggressivo, ma questo mi è costato in termini fisici".

L'altro deluso di giornata è Davide Giugliano che invece ha avuto diversi problemi con la moto: "Sicuramente c'è qualcosa che non va perché la moto non si fermava in staccata. Provavo a frenare e si chiudeva lo sterzo ovunque, fin dal primo giro. Io sono a posto, è la moto che non andava". Davies invece, dopo la caduta di ieri, prova a sorridere per il podio ottenuto: "Venerdì e sabato sono stati un disastro, quindi oggi sono contento della terza posizione. Non è stata un'ottima gara, abbiamo avuto qualche problema, ma questo è il risultato di un weekend difficile. La terza posizione nel circuito di casa è un buon risultato".

Fa passi da gigante Lorenzo Savadori, che ormai punta il primo podio in Superbike: "Nel finale siamo andati molto forte, addirittura mi sembrava di avvicinarmi alle Kawasaki. Ho provato a prendere Chaz, c'era il podio in palio, ma avrei dovuto rischiare troppo. Non volevo buttare via tutto il lavoro fatto nel weekend. Venerdì siamo partiti piano, ma poi ci siamo ripresi alla grande. Adesso arriva Misano e ci faremo trovare pronti".

TAGS:
Superbike
Donington
Kawasaki
Ducati
Rea
Sykes
Davies
Giugliano