Sport ora per ora

VOLLEY: AZZURRI A LUBIANA PER POOL 5 NATIONS LEAGUE

  • A
  • A
  • A
Ora per ora placeholder

Dopo il mini collegiale di Cavalese, gli azzurri sono arrivati a Lubiana, captale della Slovenia, nella serata di ieri, in vista della Pool 5 di Volleyball Nations League, valida per la week 3, in programma dal 18 al 23 giugno. Sara' la Stožice Arena, impianto da oltre 12000 posti, che ha ospitato gia' gli azzurri in occasione della fase a gironi dei mondiali vinti nel 2022, a fare da scenario alle gare che chiuderanno la fase preliminare di Vnl e che decreteranno definitivamente le ultime qualificate ai Giochi Olimpici di Parigi 2024. Sempre in questa settimana, le gare della Pool 6 si giocheranno a Manila, nelle Filippine. L'Italia, che si presenta da prima in classifica di VNL con 7 vittorie e 21 punti, ha ormai messo in cassaforte il pass per le Olimpiadi di Parigi 2024, grazie ai 118,66 punti di vantaggio su Cuba, prima non qualificata fuori dagli ultimi posti utili del ranking per accedere alla rassegna a cinque cerchi. Sara' quindi corsa agli ultimi tre posti, con Slovenia e Argentina avanti con un buon vantaggio. De Giorgi ha dato riposo ad otto atleti presenti nelle prime due tappe in Brasile e Canada, coinvolgendo chi ha lavorato a lungo a Cavalese nei collegiali tra maggio e giugno. Tante quindi le novita' in Slovenia tra gli azzurri, sono 16 i convocati dal tecnico salentino per questo impegno. Tra i convocati anche il palleggiatore toscano Marco Falaschi, 31 presenze in azzurro, che ha presentato cosi' la week slovena dopo il periodo di lavoro trascorso a Cavalese: "Abbiamo fatto un bel periodo lungo a Cavalese, abbiamo lavorato tanto, siamo stati sotto pressione chiaramente perche' sapevamo che questa week 3 sarebbe toccata a noi. Abbiamo dato anche un po' di riposo a chi ha fatto tanto in questa prima parte di stagione. Adesso ci prepariamo a queste partite, le ultime quattro, che definiranno ranking e classifica di vnl in vista delle finals polacche. Polonia, Bulgaria, Slovenia e Turchia sono avversarie complicate, la Polonia sicuramente su tutte, i padroni di casa che avranno la spinta di questa fantastica arena e poi altre due partite con Bulgaria e Turchia dove dovremo fare il nostro chiaramente, pensando una partita alla volta e a chiudere il meglio possibile. La nostra e' una grossa comunita' come ha detto Fefe', sappiamo benissimo i nostri ruoli, e' inutile nasconderci. Noi siamo chiaramente a disposizione del coach che fara' le sue scelte, si lavora tutti per lo stesso obiettivo, si lavora per la nazionale italiana". L'Italia fara' il suo esordio con i campioni d'Europa della Polonia mercoledi' sera alle 20.30.

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti