Irlanda del Nord-Germania 0-1: Mario Gomez, un gol che vale oro

Marione torna titolare dopo 4 anni, e segna il gol partita. Germania prima nel girone. Gara dominata, due legni di Muller

Irlanda del Nord-Germania 0-1. Decide un gol del redivivo Mario Gomez al 29' pt, ed è un gol che vale oro. Garantisce alla Germania il primo posto nel girone, e agli ottavi affronterà una delle quattro Nazionali ripescate. Partita dominata dai tedeschi, due legni di Müller e almeno sei palle-gol neutralizzate da McGovern. L'Irlanda chiude al terzo posto, con 3 punti e con ottime possibilità di essere ripescata.

LA PARTITA

Irlanda del Nord-Germania, non c'è niente di scontato. Ci si gioca tutto, dal primo al terzo posto, dopo un cammino fin qui buono dei "piccoli" irlandesi, e non esente da critiche (anche feroci) quello dei campioni del Mondo dopo lo 0-0 con la Polonia e i tanti rischi messi a referto. E dunque, via a questa sfida con uno sguardo a Ucraina-Polonia, l'altra gara che chiude i conti del gruppo.

Loew cambia, prepara una squadra più offensiva: un po' a sorpresa c'è Mario Gomez al centro dell'attacco, torna titolare in una partita che non sia amichevole dopo quattro anni. Ozil, Müller e il pallido Goetze a supporto, un esterno destro di difesa come Kimmich, che è un centrocampista offensivo. Il ct cerca soluzioni per una Nazionale fin qui in debito  -di bel gioco e di ardore offensivo- con la sua storia. E l'avvio, al pari di tutto il primo tempo, è una caccia ossessiva al gol, corredata, finalmente, da manovre ampie. Piacevoli.

Gli irlandesi stanno molto, troppo, sulle loro posizioni di difesa. Difendono tutti, difendono anche dopo lo 0-1 quando Marione Gomez, al 29', trova il pertugio per superare McGovern, dopo uno splendido duetto con Müller. E' il gol che certifica la rinascita di un giocatore che ha molto sofferto, e che correda un primo tempo monografico. E' solo Germania, è Müller che coglie un palo al 27' e poi una traversa al 34', sono almeno cinque mezzi miracoli del portiere irlandese che ripara fino a dove gli riesce. Per Neuer, solo un intervento -diciamo comodo- su un tiro lungo di Ward nei rari momenti in cui l'Irlanda prova a respirare. Piccole cose. Müller e c. chiudono il tempo col vantaggio minimo. Potevano starci, e benone, due o tre gol di differenza.

Ripresa. Cambia di un niente il copione. Per i tedeschi due palle-gol di Goetze al 7', e c'è sempre McGovern che alza le barriere. Poi l'ingresso di Schurrle per Goetze e, per così dire, un calo di tensione dei bianchi di Loew. Quasi a star contenti dell'1-0 che può garantire il primato del girone. E un occhio a quel che combinano gli irlandesi che qualcosa, timidamente, provano: una fuga di Davis, per esempio, che induce la Germania a evitare eccessi offensivi.  Ferma restando la difesa a oltranza dell'Irlanda cui lo 0-1 fa comodo: l'occasione per il ripescaggio non è affatto impossibile.

Al minimo dunque le emozioni. Va bene così, a entrambe. La caccia al secondo gol è una questione che Mario Gomez vorrebbe risolvere, ma c'è sempre McGovern. L'1-0 della Polonia garantisce alla Germania il primato nel girone, e l'ottavo di finale il 26 giugno, contro una delle terze ripescate. L'Irlanda, con 3 punti e lo zero nella differenza reti aspetta. E ha ragione di sperare negli ottavi.

LE PAGELLE

McGovern 8 - Lo 0-1 è merito suo. Prende tutto, anche il quasi impossibile. Sono 9 i tiri in porta dei tedeschi: un gol, due pali e sei superparate.
Washington 5 - Unico attaccante dell'Irlanda, troppo solo. E per cercare compagnia, tornava in difesa. Così come Lafferty, che lo ha sostituito.
Neuer 6 - L'opposto di McGovern. Una parata facile e una dozzina di uscite verso la metà campo, per trovare qualcuno.
Khedira 6,5 - Regia saggia, senza strafare e senza inytasare la linea offensiva.
Ozil 7 - Palloni preziosi e mirati. Giocate svelte e peccato non sia arrivato al gol.
Muller 6,5 - Lui c'è, il gol gli si nega, ma presto arriverà. La sfortuna di un palo e di una traversa (sfortuna o errore?), ha bisogno di un gol per ritrovarsi appieno.
Goetze 6 - Quasi niente il primo tempo, due lampi il secondo.
Gomez 7 - Rieccolo in campo dall'inizio, dopo 4 anni, e il suo gol lo fa felice. Una, due, cento volte.

IL TABELLINO

IRLANDA DEL NORD-GERMANIA 0-1
Irlanda del Nord (4-5-1): McGovern 8; Hughes 6, McAuley 6, Catchart 6, J. Evans 6; Ward 5 (25' st Magennis 6), C. Evans 6 (39' st McGinn sv), Norwood 6, Davis 6, Dallas 5; Washington 5 (14' st Lafferty 5). A disp.: Mannus, Carroll,  McCollough, Hodson, Baird, McNair, McLaughlin, Ferguson, Grigg. All. O'Neill 5,5
Germania (4-2-3-1): Neuer 6; Kimmich 6,5, Boateng 6 (31' st Howedes sv), Hummels 6, Hector 6,5; Khedira 6,5 (24' st Schweinsteiger 6), Kroos 6,5; Ozil 7, Muller 6,5, Goetze 6 (10' st Schurrle 6); Gomez 7. A disp: Leno, ter Stegen, Can, Tah, Mustafi, Draxler, Weigl, Podolski, Sané. All. Loew 6,5
Arbitro: Turpin (Fra)
Marcatori: 29' Gomez (G)
Ammoniti: --
Espulsi: --
Note: --

TAGS:
Calcio
Euro2016
Germania
Irlanda del nord

Argomenti Correlati