Euro 2016, Tare: "Albania, che orgoglio"

L'ex attaccante albanese a 4-4-2: "Il futuro è Radisha"

Euro 2016, Tare: "Albania, che orgoglio"

Anche Igli Tare ha esultato per la vittoria dell'Albania contro la Romania agli Europei. L'ex attaccante albanese, ora ds della Lazio, è intervenuto in esclusiva a 4-4-2 per parlare dell'impresa della formazione di De Biasi: "Questa squadra mi è piaciuta in queste tre partite perché ha rappresentato i veri valori del popolo albanese che sono la voglia e la determinazione di arrivare fino in fondo. Questi ragazzi in questi due settimane ci stanno rappresentando al meglio, vedere lo stadio di Lione con 30mila albanesi sugli spalti e le grandi feste anche dopo le sconfitte contro Romania e Francia, sono state emozioni bellissime. Tutto il popolo albanese è orgoglioso del lavoro di De Biasi e dei suoi ragazzi".

Ora le Aquile Nere possono qualificarsi per gli ottavi: "Anche se non ci qualifichiamo quello che questa squadra ha dimostrato è stato eccezionale. E’ la prima volta che partecipiamo a una manifestazione così importante, si sono viste delle lacune nelle prime due gare ma nonostante questo la squadra ha sempre cercato di giocarsela fino in fondo e dopo la vittoria di ieri sera adesso ci incolleremo davanti alla tv per tifare le altre squadre e sperare di continuare il cammino. La vera forza di questo gruppo è che non ha grandissime individualità ma gioca da squadra. Voi non conoscete il sentimento che abbiamo noi albanesi ma l’arma in più di questa squadra è il pubblico che trasmette sempre una carica pazzesca. L’atmosfera che i tifosi albanesi creano è incredibile. Ho visto grande determinazione per raggiungere l’obiettivo della prima vittoria".

Poi il nome di un talento albanese da seguire con molta attenzione: "In questa nazionale non vedo grandissimi talenti però dico Rashica che gioca nell’under 21 ed è stato escluso nella lista finale per questo Europeo: penso che potrà diventare un giocatore molto interessante e che in futuro farà parlare di sé".

TAGS:
Tare
Albania
Euro 2016
De Biasi