Da Milano a Parigi: è ancora CR7 contro Griezmann

Si sono sfidati nella finale di Champions e si ritrovano domenica in quella di Euro 2016, il prossimo Pallone d'Oro è una corsa a due

Griezmann CR7, Afp

"La vendetta è un piatto che va servito freddo" deve aver pensato a un certo punto Antoine Griezmann dopo aver eliminato la Germania con una splendida doppietta e aver conquistato la finale di Parigi. A un mese e mezzo circa dal 28 maggio, infatti, le Petit Diable si troverà di nuovo di fronte Cristiano Ronaldo in una finale che promette di indirizzare pesantemente anche l'assegnazione del prossimo Pallone d'Oro.

43 giorni dopo la finale di Champions League a Milano in cui il francese sbagliò un rigore nei regolamentari e il portoghese segnò quello decisivo, eccoli di fronte in un'altra finale che dimostra il valore assoluto di questi due giocatori, protagonisti nei rispettivi club e decisivi anche in nazionale. Il fuoriclasse affermato, 3 volte Pallone d'Oro, contro il talento che avanza per affermarsi campione: quando nel 2014 Cristiano Ronaldo sollevava la Champions League a Lisbona, Griezmann segnava 20 gol con la maglia della Real Sociedad attirando l'attenzione dei dirigenti dell'Atletico, che facevano i conti con gli addii in contemporanea di Villa e Diego Costa. Sostituirli sembrava impossibile, ma Griezmann, velocissimo, bravo con entrambi i piedi e con una tecnica da superstar, ha impiegato pochissimo per conquistare il suo nuovo pubblico: 25 gol il primo anno, addirittura 32 il secondo. Dell’Atletico è presto diventato cannoniere principe e leader indiscusso, così come lo è della Francia. Guida la classifica dei cannonieri di Euro 2016 con 6 gol (tanti quanti Henry, meno solo di Platini, il doppio di quelli segnati da Ronaldo) e domenica sera cerca la consacrazione definitiva. Di fronte ci sarà Ronaldo il cannibale, quello che non ha ancora dimenticato la cocente sconfitta nella finale del 2004 contro la Grecia, quello che ha vinto 3 Palloni d'Oro e ha già messo il quarto nel mirino, quello che ha alzato due Champions in tre anni (tre in carriera), che detiene il record di gol in un’unica edizione della Champions e che anche quest'anno, per la sesta stagione di fila, ha realizzato più di 50 gol (51 in 47). Numero 7 contro numero 7, saranno loro i protagonisti indiscussi della finale di domenica e chi festeggerà a Parigi, con ogni probabilità lo farà anche a gennaio a Zurigo alla cerimonia per la consegna del Pallone d'Oro.

GERMANIA-FRANCIA, LE STATISTICHE

In una singola edizione degli Europei solo Michel Platini (nove) ha segnato più di Griezmann (sei).
Antoine Griezmann ha segnato sei gol agli Europei con la Francia, tanti quanti Henry, meno solo di Platini.
Griezmann (6 gol, 2 assist) è il primo giocatore, da Platini nel 1984 (10 – 9 gol, un assist) a prendere parte attiva in 8+ reti in un Europeo.
Inoltre in questo Europeo Griezmann ha segnato almeno il doppio rispetto ad ogni altro giocatore.
Prima di oggi l’ultimo giocatore a segnare su azione contro la Germania agli Europei era stato Balotelli nel 2012.
La Germania non riceveva quattro cartellini gialli in una partita degli Europei dal 2000 contro il Portogallo.
Pogba è stato il giocatore della Francia con più passaggi (35): ben otto giocatori tedeschi ne hanno fatti di più.
Il secondo Francese per numero di passaggi è stato il portiere Lloris (33).
Dal 1980, tra Europei e Mondiali, questo è stato il peggior possesso palla per la Francia (32%).
La Francia diventa la prima Nazionale a disputare due finali degli Europei da paese ospitante.
La Germania ha giocato la sua 20ª semifinale tra Mondiali ed Europei: nove partecipazioni in più dell'Italia, seconda con 11.
La Germania ha perso quattro delle ultime sei semifinali disputate (Europei e Mondiali: 06, 10, 12, 16).
Per la prima volta la Germania non ha segnato in una semifinale degli Europei.
Bastian Schweinsteiger ha giocato la sua 38ª partita tra Europei e Mondiali, più di ogni altro giocatore.
Per la prima volta la Francia ha schierato lo stesso 11 titolare in due partite consecutive agli Europei.
Per la prima volta in questo Europeo la Germania si è trovata sotto nel punteggio - ora l'unica squadra a non essere mai stata in svantaggio in questa edizione è la Polonia.
Solo in due partite (Ungheria vs Belgio – 10 e Russia vs Galles -11) ci sono stati più tiri nello specchio nel primo tempo: otto in Germania-Francia.

TAGS:
Euro 2016
Finale
Francia
Portogallo
Ronaldo
Griezmann
Pallone d'oro