VERSO LA SVIZZERA

Nazionale, Mancini verso la Svizzera: "Gara storicamente difficile per noi"

Il ct prima del secondo impegno all'Europeo: "Storicamente è un avversario ostico, servirà una grande gara"

  • A
  • A
  • A

Dopo l'esordio trionfale contro la Turchia, la Nazionale italiana affronterà la Svizzera nella seconda giornata di Euro 2020 sapendo che con un successo arriverebbe la qualificazione in anticipo agli ottavi di finale: "C'è sempre tensione - ha commentato il ct Roberto Mancini alla vigilia del match dell'Olimpico - è una gara importante e difficile, rispettiamo la Svizzera che è una nazionale molto forte che ha sempre messo in difficoltà l'Italia. E' tra le prime del ranking, ha giocatori bravi ed esperti e un tecnico che conosce il nostro calcio. Servirà una grande partita".

Dopo l'ottimo esordio contro la Turchia la Nazionale azzurra parte col ruolo di favorita anche contro la Svizzera di Petkovic: "Se lo dicono i bookmakers inglesi lo accettiamo - ha scherzato Mancini -, ma il torneo è ancora lungo. La formazione rossocrociata ha faticato alla prima, ma faceva caldo, conosciamo le loro qualità. Sono quadrati, tecnici, bravi e sanno giocare a calcio. Servirà una gara perfetta da parte nostra".

I dubbi di formazione sono più o meno sempre gli stessi a partire dal centravanti con Immobile ancora favorito su Belotti: "La nostra squadra è fatta tutta da titolari, anche quando cambiano qualcosa va bene. Merito dei ragazzi, chiunque giocherà farà la propria partita e non cambierebbe il risultato".

Dopo la sfida Donnarumma dovrebbe sostenere le visite mediche con il Psg e poi firmare il contratto da svincolato: "Non so nulla - ha tagliato corto il ct -, ma è un grande portiere e dovesse finire al Psg sarebbe una buona scelta perché è una grande squadra".

Quel che spicca intorno alla Nazionale di Mancini è l'entusiasmo: "Per andare a Londra l'11 luglio per la finale, vogliamo andare a Wembley anche per gli ottavi. Stasera giocano le tre favorite dell'Europeo (Francia, Germania, Portogallo ndr) - ha commentato Mancini -, aspettiamo cosa faranno. Io sono fiducioso perché penso di avere un'ottima squadra che può ancora migliorare, ma dobbiamo fare il massimo. Anche se la Svizzera non ci batte dal 1993, contro di loro è sempre una sfida difficile, sanno come metterci in difficoltà".

Infine su Verratti: "Decideremo se portarlo già in panchina o aspettare il Galles, ma siamo ottimisti sul recupero".

Vedi anche Italia, Mancini: "Verratti in gruppo da 3-4 giorni, sta bene. E' pronto? Vediamo..." Euro 2020 Italia, Mancini: "Verratti in gruppo da 3-4 giorni, sta bene. E' pronto? Vediamo..."

Europei ora per ora
Vedi tutte

Europei

  • CALENDARIO
  • CLASSIFICA
  • MARCATORI
GIORNATA
CLASSIFICA
MARCATORI
Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments