Sci: bronzo Italia nel team event

Seconda l'Austria, quarta la Germania. Per gli azzurri è la terza medaglia nella rassegna

  • A
  • A
  • A

Lara Dalla Mea, Irene Curtoni, Simon Maurberger e Alex Vinatzer hanno riscritto la storia dello sci italiano conquistando la prima medaglia mondiale nel Team Event. Ad Aare gli azzurri si sono messi al collo il bronzo battendo la Germania in una finale thriller. L'oro è andato alla Svizzera che ha battuto nella finalissima la squadra dell'Austria.



Nel panorama dello sci alpino, il sorpasso non è contemplato. Ogni atleta scende in solitaria e i riferimenti visivi si limitano al cronometro. Nei Mondiali di Åre, in Svezia, fa eccezione il Team Event, gara di slalom parallelo a squadre. A vincere è la Svizzera, che supera in finale la favorita Austria, grazie a una maiuscola prestazione di Ramon Zenhäusern nella run decisiva contro Marco Schwarz. L'atto conclusivo finisce 2-2, ma gli elvetici prevalgono perché per risolvere la parità si adotta il criterio della somma dei tempi del miglior uomo e della miglior donna. Con lo stesso meccanismo l'Austria aveva battuto l'Italia in semifinale, ma gli azzurri non si sono demoralizzati e, nella finale per il bronzo, hanno battuto in maniera insperata la Germania: in una sfida che pareva persa, perché Alex Vinatzer nella run decisiva era caduto contro Linus Strasser, l'inforcata di quest'ultimo ha regalato il 3-1 e la terza medaglia azzurra nella rassegna iridata svedese. Oltre a Vinatzer, la squadra italiana era composta da Lara Della Mea, Irene Curtoni e Simon Maurberger, più le riserve Marta Bassino e Riccardo Tonetti. Grandi le prove dei due ragazzi, che hanno vinto tutte le run in cui sono stati impegnati, e quella di Della Mea, che ha perso solo in semifinale. Sottotono Curtoni, anche per via delle condizioni fisiche non ottimali.

Il format della competizione strizzava l'occhio alle esigenze televisive. Si sono date battaglia 16 Nazioni in un tabellone tennistico che partiva dagli ottavi di finale, con la testa di serie n.1 (Austria) che ha sfidato la più debole del lotto (Argentina), la seconda (Slovenia) che ha affrontato la 15esima (Slovacchia) e così via. Ogni sfida tra Nazioni era composta da quattro duelli, e ogni squadra ha schierato quattro atleti (due uomini e due donne). Non ha deposto a favore dello spettacolo l'assenza di molti big: non hanno gareggiato Hirscher, Kristoffersen, Pinturault, Vlhova, oltre a tutta la squadra statunitense. Che stiano scaldando i motori per le medaglie che si devono assegnare in gigante e in slalom?

Questi i risultati completi delle sfide dei turni precedenti:
In semifinale, Austria-Italia 2-2, Svizzera-Germania 2-2. Nei quarti di finale, Austria-Slovacchia 4-0, Germania-Francia 3-1 (con Noël che perde il punto decisivo contro Strasser), Svizzera-Svezia 2-2, Italia-Norvegia 3-1. Negli ottavi di finale, Austria-Argentina 4-0, Slovacchia-Slovenia 2-2, Norvegia-Repubblica Ceca 4-0, Francia-Russia 3-1, Germania-Gran Bretagna 3-1, Svezia-Canada 3-1, Svizzera-Belgio 4-0, Italia-Finlandia 3-1.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments