GIGANTE MASCHILE

Sci, Coppa del Mondo: Odermatt trionfa nel gigante di Kranjska Gora

L'elvetico si impone in Slovenia davanti a Kristoffersen e Pinturault: sua la classifica di specialità. Sesto Della Vite, ottavo de Aliprandini

  • A
  • A
  • A
Sci, Coppa del Mondo: Odermatt trionfa nel gigante di Kranjska Gora - foto 1
© Getty Images

A Kranjska Gora domina sempre Marco Odermatt: lo svizzero trionfa nel gigante sloveno valevole per la Coppa del Mondo di sci e si porta a casa la classifica di specialità. L'elvetico vince con il tempo complessivo di 2'20"91, anticipando di 32 centesimi il norvegese Henrik Kristoffersen, con il francese Alexis Pinturault (+0"70) a completare il podio. Due italiani in top 10: Filippo Della Vite è sesto (+1"83), ottavo Luca De Aliprandini (+2"23).

Dopo il matematico trionfo nella Coppa del Mondo di sci, il secondo in carriera, Marco Odermatt non si accontenta e, vincendo il secondo gigante consecutivo a Kranjska Gora, si assicura anche il successo nella classifica di specialità con una gara d'anticipo. Una prova con qualche sbavatura, soprattutto nella seconda manche, ma si tratta di piccole imperfezioni che non possono scalfire un dominio sempre più evidente dell'elvetico in questa competizione: 2'20"91 il tempo complessivo con il quale lo svizzero si impone in Slovenia.

Già nella prima manche della mattinata, Odermatt è davanti a tutti in 1'12"16, con 28 centesimi di vantaggio su Pinturault e 47 su Kristoffersen. Il norvegese disputa un'ottima seconda metà di prova (il migliore in 1'08"60) e si prende il secondo posto ai danni del francese, che completa il podio, ma la sostanza non cambia: nonostante qualche imperfezione nella seconda manche, Odermatt perde solo 15 centesimi e, alla fine, chiude a +0"32 da Kristoffersen, con il transalpino a +0"70. Undicesimo successo stagionale per lo svizzero, il terzo consecutivo tra Aspen (in Super G) e Kranjska Gora (doppio trionfo in gigante).

Già sicuro della vittoria della generale, Odermatt si porta così a casa anche la classifica di specialità, visto che resta solo una gara, quella di Soldeu (Andorra) del prossimo 18 marzo. Nessun italiano sul podio, ma c'è comunque soddisfazione: Filippo Della Vite si conferma sesto come in mattinata e chiude a +1"83 dal vincitore di giornata, mentre Luca De Aliprandini, inizialmente settimo insieme a Marco Schwarz, perde il testa a testa con l'austriaco (+1"89) ed è ottavo a +2"23.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti