NATIONS LEAGUE

Un bellissimo Portogallo strapazza la Croazia, successi per Belgio, Francia e Inghilterra

I lusitani vincono 4-1, ma dopo aver colpito tre pali e aver attaccato per tutto il match. In Danimarca un gol e un assist per Mertens

  • A
  • A
  • A

Un Portogallo straripante travolge la Croazia, sconfitta in maniera ancora più sonora di quanto il 4-1 finale lasci intuire. Dopo tre pali, i lusitani passano al 41' con una bomba di Cancelo. Poi segnano Diogo Jota (58') e Joao Felix (70'), nel recupero botta e risposta Petkovic-André Silva. Non fatica il Belgio in Danimarca: finisce 2-0, in gol Denayer e Mertens. Francia e Inghilterra fanno 1-0 contro Svezia e Islanda: decidono Mbappé e Sterling.

LEAGUE A

Cristiano Ronaldo assiste dagli spalti, ma i suoi compagni di squadra convincono sin dal primo tempo del match di Oporto, in cui i vicecampioni del mondo faticano all'inverosimile contro i padroni di casa e restano in partita per 45 minuti solo per una questione di dettagli. Dopo l'intervallo, però, arriva il crollo totale e incontestabile. I talentuosissimi lusitani (ci sono in campo contemporaneamente Diogo Jota, Joao Felix, Bernardo Silva, Moutinho e Bruno Fernandes) aggrediscono subito gli avversari, e per oltre mezz'ora sembrano combattere anche contro un sortilegio. Dopo una gran parata di Livakovic su Cancelo, infatti, arrivano ben tre legni in meno di un quarto d'ora. Il primo palo è colpito da Joao Felix, poi imitato da Diogo Jota con uno splendido colpo di testa in torsione. Il terzo palo è colpito da Raphael Guerreiro, con una gran botta e il pallone che poi sbatte su Livakovic e termina in corner. Le statistiche dei tiri nello specchio parlano di un 14-1 che non ammette repliche, ma manca il gol. Lo trova quindi Cancelo al 41', che si accentra dalla destra e incrocia un sinistro al fulmicotone che il portiere croato riesce appena a toccare prima che si infili nel sette. E dopo essersi sbloccato, nella ripresa il Portogallo dilaga. Il raddoppio arriva al 58' ed è opera di Diogo Jota, che controlla con eleganza il gran lancio di Guerreiro, si accentra dalla sinistra e trafigge Livakovic con il rasoterra sottomisura. Manca la firma di Joao Felix, che arriva al 70' con una bomba centrale su cui il portiere della Croazia non è impeccabile. Dopo una partita in cui era però stato bersagliato da un Portogallo a dir poco sontuoso. Negli ultimi venti minuti non cambia il tema della partita, per quanto la Croazia mostri cenni di vita (anche con Perisic, attivo a sinistra). Solo nel recupero arriva però il gol: lo segna Petkovic al 91' su una disattenzione difensiva che manda su tutte le furie CR7 in tribuna. Ma non è ancora finita, perché al 95' André Silva, appena entrato in campo, segna di pura caparbietà e completa la notte da urlo del Portogallo.

Bella anche se meno roboante anche la partita del Belgio, che a Copenhagen fa 2-0 contro una spuntata Danimarca. Sfida in discesa già al 9', quando Denayer trova il piattone vincente su corner di Mertens. Mignolet nega con una prodezza il pareggio a Eriksen, ma è uno dei pochi guizzi dei padroni di casa. Particolarmente ispirato (ma poco preciso al tiro) l'ex atalantino Castagne, nel finale si accende Lukaku: Schmeichel però è prodigioso e gli dice di no. Il raddoppio è quindi opera di Mertens, che al 77' arriva a rimorchio su un'azione tutta di potenza sull'asse Lukaku-Tielemans e batte a rete a botta sicura. Più sofferto il successo della Francia sulla Svezia a Stoccolma: 1-0 il finale, frutto di un assolo da fuoriclasse di Mbappé. La stellina del Psg al 41' controlla palla a sinistra, quasi sulla linea laterale, poi scherza con due difensori, penetra in area e batte Olsen sul suo palo. I campioni del mondo non chiudono la partita, e corrono qualche rischio dietro (Lloris però è attentissimo). A tempo scaduto arriva quindi il rigore del possibile raddoppio, ma Griezmann spara sopra la traversa. Vince, pur soffrendo fino a recupero inoltrato, anche l'Inghilterra, capace comunque di imporsi a Reykjavík contro una coriacea Islanda. Finisce 1-0, con la giovane nazionale di Southgate che sbanca il campo al 91' grazie a un rigore di Sterling. Due minuti dopo, sempre dal dischetto, è invece Bjarnason a sprecare il pallone del pareggio sparando la palla sopra la traversa. Nei 90 minuti precedenti era stata l'Inghilterra a fare la partita, con Halldorsson impenetrabile sul tentativo di Sterling. Scandinavi pericolosi invece con Traustason, sul fondo di poco il suo tentativo. Inghilterra in dieci negli ultimi 20 minuti per il doppio giallo a Kyle Walker, ma equilibrio che regge. Fino all'infuocato finale.

LEAGUE C - RISULTATI

Azerbaigian-Lussemburgo 1-2
43' Sheydaev (A), 48' aut. Krivotsyuk (A), 72' rig. Rodrigues (L)

Cipro-Montenegro 0-2
60', 73' Jovetic

Estonia-Georgia 0-1
32' Katcharava

Macedonia-Armenia 2-1
5' rig. Alioski (M), 38' rig. Nestorovski (M), 94' rig. Barseghyan (A)

LEAGUE D - RISULTATI

Gibilterra-San Marino 1-0
42' Torilla

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments