motogp

Test MotoGP, Aprilia non si ferma: testa al 2023, Savadori in pista a Jerez

Subito test per il team factory e il satellite RNF in vista di un 2023 che sarà cruciale per Aprilia

  • A
  • A
  • A
© ufficio-stampa

I test MotoGP a Jerez de la Frontera sono stati l'occasione per Aprilia per non perdere confidenza con la pista a pochi giorni dalla conclusione di una delle stagioni più esaltanti per la scuderia di Noale. È stato un campionato straordinario, arricchito dalla prima vittoria in MotoGP, nove podi e due pole, che ha proiettato Aprilia ai vertici del motociclismo mondiale. Si tratta, di gran lunga, dei migliori risultati mai colti da Aprilia nella sua giovane storia ma ora, per la casa italiana, è già iniziata la preparazione a un 2023 che si preannuncia cruciale.

I riflettori sulla stagione MotoGP si sono spenti da pochi giorni ma per Aprilia Racing il lavoro non si è mai fermato. Infatti Lorenzo Savadori è stato impegnato con il Test Team a Jerez de la Frontera, per due giorni di test il 15 e 16 novembre. In condizioni miste, Lorenzo ha comunque messo a referto 134 giri, lavorando soprattutto su nuove configurazioni elettroniche. I dati raccolti hanno aperto interessanti prospettive di sviluppo in ottica 2023. Contemporaneamente, Espargaròe e Vinales sono volati a Colonia per una giornata di prove in galleria del vento. Lo studio aerodinamico ha visto Aprilia sfornare soluzioni innovative che stanno facendo scuola in MotoGP e molto è in cantiere per gli sviluppi futuri. Espargaró e Viñales hanno lavorato sul primo prototipo 2023, le cui caratteristiche saranno analizzate e affinate durante la pausa invernale.

IL DEBUTTO DEL TEAM RNF
Debutto in galleria del vento anche per Miguel Oliveira e Raúl Fernandez, dopo l'ottima prima presa di contatto a Valencia con la RS-GP. Per i piloti del team RNF si è trattato di una sessione dedicata al "fitting" aerodinamico sulla nuova moto, alla ricerca della migliore configurazione sulla base di caratteristiche fisiche e posizione di guida.

NON SOLO MOTOGP, C'È RSV4 XTRENTA
Ma non c'è solo la MotoGP. Aprilia Racing, con il programma Factory Works, porta avanti lo sviluppo di moto sportive dedicate agli appassionati. Una operazione sartoriale, su misura, per offrire agli appassionati più evoluti le sensazioni e la raffinatezza di una vera moto da corsa Aprilia. L'ultima nata dei progetti speciali Aprilia Racing, la RSV4 XTrenta, ha fatto segnare in uno degli ultimi test la velocità massima di 320 km/h raggiunti in un chilometro, unendo al dato strettamente velocistico le doti di guidabilità e percorrenza tipiche delle realizzazioni Aprilia. Un risultato reso possibile dalla straordinaria piattaforma tecnica di RSV4, la supersportiva che ha rivoluzionato il segmento, vincitrice di sette titoli mondiali WSBK sulla quale i tecnici Aprilia hanno travasato le conoscenze maturate in MotoGP portando al debutto una aerodinamica inedita ed estremamente evoluta.

© ufficio-stampa
LA PALLA PASSA AL REPARTO CORSE
Ora, complici sia le limitazioni ai test sia le condizioni climatiche, la pista lascerà spazio al lavoro in Reparto Corse, dove i tecnici analizzeranno i dati archiviati durante la stagione e finalizzeranno le scelte 2023. Aleix Espargarò e Maverick Vinales avranno a disposizione il nuovo prototipo ai test ufficiali di Sepang, in programma dal 10 al 12 febbraio prima dell'avvio della nuova stagione fissato per il mese successivo, il 24 marzo a Portimao per il GP del Portogallo.

Leggi Anche

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 commenti