MOTOGP

Rossi pensa al futuro: "Adesso il ritiro sarebbe più facile..."

“Lasciare con la pandemia senza tifosi e amici intorno sarebbe meno doloroso"

  • A
  • A
  • A

Mentre i vertici del Motomondiale sono impegnati a cercare di far partire il campionato, Valentino Rossi pensa al futuro. E lo fa confidandosi con la tv inglese BT e parlando apertamente dell'impatto che la situazione attuale sta avendo sulle sue considerazioni. "Il ritiro ora sarebbe più facile - ha dichiarato il Dottore -. Lasciare con la pandemia senza tifosi e amici intorno sarebbe meno doloroso". 

ipp

Vedi anche MotoGP, Valentino Rossi: "Mondiale a metà? Sarà strano, ma meglio di niente" Motogp MotoGP, Valentino Rossi: "Mondiale a metà? Sarà strano, ma meglio di niente"

Dichiarazioni che suonano strane in bocca a Valentino, ma che danno comunque il senso delle difficoltà che sta vivendo il campione di Tavullia, diviso tra l'idea del ritiro e la possibilità di accettare una nuova sfida in pista.

"Quando smetterò, per me personalmente sarà un giorno davvero molto triste, non vedo niente di buono, non mi aspetto niente di positivo, mi aspetto solo una grande tristezza, una brutta sensazione", ha spiegato Valentino, parlando poi anche della possibilità di continuare a correre in MotoGP. "Andrò in Petronas solo se saprò di essere competitivo - ha ribadito  Rossi -. Se continuo, sarà perché sarò competitivo, perché potrò tentare di vincere gare e lottare per il podio". 

Commenta Disclaimer

I vostri messaggi 0 comments