Stoner, che affondo: "La MotoGP è una merda"

L'ex campione australiano: "Se tornassi vorrei correre ai tempi della classe 500"

Casey Stoner (Afp)

A Casey Stoner, due Mondiali in bacheca con Ducati e Honda, la nuova MotoGP non piace e non perde occasione per ribadirlo. Alla rivista francese Moto Revue i toni sono però davvero duri: "Se tornassi alle corse, mi piacerebbe farlo nell'epoca dorata delle 500, con gare reali e gente come Doohan, Rainey, Schwantz, Gardner e Lawson - ha attaccato l'australiano -. A quel tempo era uno sport, oggi è una merda".

A margine del Festival di Goodwood, Stoner aveva difeso Valentino Rossi nel contatto all'ultima curva con Marc Marquez ad Assen: "Marquez ha provato a passare all'interno, ma Valentino si è difeso ed è stato costretto a lasciare la pista e attraversare la via di fuga - ha raccontato il due volte campione del mondo -. Onestamente, le gare sono così. Valentino ha dimostrato di essere l'uomo da battere ad Assen. E' stato davanti per tutto il weekend ed è davvero forte quest'anno. E' fantastico".

TAGS:
Casey stoner
Motogp
Valentino rossi

Invia un commento

Per poter inviare, rispondere o votare un commento, occorre essere registrati ed effettuare il login

Registrazione Login X

Invia commento

Ciao

Esci Disclaimer

I vostri messaggi

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che: 

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali

X